Tuesday, 27 July 2010

G. Detou colpisce ancora, e lo fa con questi meravigliosi cristalli di zucchero colorato!


Ricordate lo spacciatore di questa meraviglia?
Ecco, sempre dello stesso negozio si tratta: G. Detou



Le foto purtroppo non sono un granché, ho dovuto scattarle di nascosto, ma credo comunque rendano l'idea... soprattutto se ci cliccate sopra :-)









L'indirizzo è sempre lo stesso:

G. Detou
58 rue Tiquetonne
75002 Paris
01 42 36 54 67


Il nome del negozio, come già detto in un precedente post, suona come " j'ai de tout", ed è proprio vero: hanno veramente di tutto!!!

19 comments:

  1. li voglio...adesso non posso piu' vivere se non ho una bottiglietta di zucchero violetta e uno giallo e uno rosa e....je n'ai pas de tout...Ciao Muscaria !!

    ReplyDelete
  2. nonostante io non usi lo zucchero quasi per nient eli voglio assolutamente!!!

    ReplyDelete
  3. Popporopoppoppoooo!! (Sigla introduttiva).
    Allora, la qui presente è una appassionata di zucchero (che si trova al Lafayette Gourmand, per esempio, in forme golosissime). Per tutti coloro che si vogliono cimentare, comprate i coloranti alimentari liquidi e dello zucchero semolato grosso. Mettete lo zucchero in un sacchetto del freezer e un paio di gocce di colorante. Agitate e ammirate :)
    E poi guardate questo
    http://scriccia.blogspot.com/2007/08/cristalli-di-zucchero-parte-2.html

    ReplyDelete
  4. auramaga for president.
    E ciò premesso, la prox volta che vai a parigi, vengo anch'io. Visto che io ce l'ho la faccia marcia per spiegare al monsieur j'ai de tout che finchè gli manca una foto fatta come si deve dalla cialtrona, col cavolo che può fregiarsi del titolo... secondo me, riusciamo anche a carpirgli una degustazione...;-)

    ReplyDelete
  5. me lo annoto per le prossime escursioni a Parigi

    ReplyDelete
  6. concordo con Alessandra: occorre far capire al signor G che per completezza occorre una foto "cialtrona"....magari se c'è un posto vi accompagno anche io!
    Sono contenta che ti stai riprendendo, anche io sto meglio, ma non esagerare.
    un abbraccio, Antonia

    p.s.: sono io che non trovo la tua mail sul blog oppure non c'è?

    ReplyDelete
  7. @ glu. fri: quando te le trovi davanti ti verrebbe da comprarle tutte, e le bottiglie sono grandi!!!

    @ Fed: un giorno spero di riuscire a portartene una :P

    @ Auramaga: sei una magaaaaaaaaaaaaaaa :-DDDD
    Ora per colpa tua mi tocca andare al Lafayette!
    Grazie per le dritte e per il link!

    @ Ale: oh si'dobbiamo assolutamente fare un raid insieme, là dentro!
    Credimi la faccia marcia è proprio una cosa che non mi manca, ma i problemi in quel posto sono tre:

    1) Parlo francese come Toto', e prima che io riesca a chiedere una cosa del genere fornendo le dovute spiegazioni nel caso storcessero il naso, le foto si sono già scattate da sole :-D

    2) Il negozio è piccolo e spesso affollato

    3) La gentilezza a Parigi non è di casa, e a seconda della situazione e di come vengo trattata, potrebbe scattarmi un signorilissimo "va te faire enculer".

    Comunque, si', ci proveremo, e ci sfuggirà pure la degustazione! :P

    @ Gunther: annotati anche il cioccolato con all'interno la crema di salidou :-)

    @ gigadea: facciamo una di quelle incursioni che non potranno dimenticare facilmente :-DDD
    Diciamo che questo mese di luglio è maledetto, anche volendo uno non potrebbe esagerare ^^

    Sono contenta di sapere che tu stia meglio :-))))

    La mail è sotto il profilo ;-)

    ancheicialtronimangiano@gmail.com

    Un bacione!!!

    ReplyDelete
  8. Per il punto 3) puoi aggiungere "bien profond comme il faut" ;)
    Ci sono anche le zollette di svariate forme, con una piccola fessura, per incastrarle sul bordo della tazzina. Adorabili.
    Oh, quando torni ad autunno avvertimi in tempo ok?

    ReplyDelete
  9. Ehm non so se dirlo...mi vergogno come dire...ehm forse non dovrei...ma se dico che io l'ho comprato e non a Parigi ma in Italia...qualcuno mi fucila??
    Anzi la mia ragazza lo ha comprato...arancione e non mi ricordo l'altro...ma non ho mai avuto il coraggio di usarlo perchè per me è decisamente troppo! ahahahahahaha :PPPP

    ReplyDelete
  10. oh che bellezza... chissà quando mi capiterà di andare a Parigi.. intanto me lo segno!!

    ReplyDelete
  11. @ Auramaga: ahahahaha thank you!!! :-DDDDD
    Adoro imparqre queste cose! E' importqnte sapersi esprimere come si deve :P

    Oooooh quelle zollette devono essere mie!!!
    Oh si' che ti avverto appena torno, e poi la prossima volta non saro' solo di passaggio, per cui ci becchiamo di sicuro ;-)

    @ Gambetto: evvaiiiii mi hqi tolto un dubbio pazzesco :-DDDD
    No, sul serio, avevo notato che sulla bottiglia blu la terza scritta era in italiano (zucchero)per cui mi ero detta che un motivo doveva esserci.
    E si' scopri' che sto zucchero è mqde in Itqly ahahahahahah :-DDDD

    Ma dai ora devi usarlo e postare almeno un qualcosq preparato con lo zucchero arancione daidaidaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :P

    @ madama bavareisa: mi auguro che ti capiti presto di venire a Parigi, pero' nel frattempo segnati anche il fatto che a Napoli si trova ANCHE QUESTO!!!!
    Sti napoletani sono troppo avanti :-DDDDD

    ReplyDelete
  12. AHAHA!! l'azerty :)
    Perfetto per questo autunno allora.

    ReplyDelete
  13. La prenderei a calci la maledetta azerty, che poi quando ricomincio ad usare la qwerty mi confondo anche li' se passo troppo tempo in Francia!!!

    ReplyDelete
  14. @Gambetto: in Italia dove? Chez Castroni, I suppose...

    P.s. Ad averci pensato prima anzichè la pasta alla Norma una torta arancione sarebbe stata grandiosa per la sfida!

    ReplyDelete
  15. @Virò
    Non ci crederai...ma non è Castroni...non vorrei dire castronerie...ma se non ricordo male in un negozio di casalinghi sull'Appia :)))
    Carina l'idea della torta arancione ahaahahahahah...aspetta che lo leggano le Kessler di MenùTuristico e vedrai che la proporrano anche!! :PPP ahahahahah
    PS
    Ti piace la definizione "Kessler di MenùTuristico"?! ehhehehehehe...veramente prima o poi mi buttano fuori dal loro blog :PPPPPPPP

    ReplyDelete
  16. @Credo tu stia rischiando grosso: hai attribuito ad ognuna almeno una trentina di anni in più...meglio munirsi di rastrello!

    ReplyDelete
  17. Si ma anche uno stacco di gamba che ha fatto storia! :))))))) ahahahahaahahahha
    PS
    Ho almeno tre settimane prima che lo possa leggere...corro a comprare rastrelli hai ragione come sempre ;P

    ReplyDelete
  18. Rastrelli per tutttiiiiiii :PPPP

    ReplyDelete
  19. Ragazzi vi do una dritta... A Roma lo zocchero colorato si trova in Via di Capo le Case, 21 vicino piazza di Spagna... Il nome del negozio è Macaron Glacè... E'una bomboniera e oltre allo zucchero ci sono tanti, tantissimi altri prodotti tutti originali e tantissime IDEE REGALOOO!!! ;)

    ReplyDelete