Tuesday, 3 January 2012

Cattivi propositi per l'anno MMXII



Sì, perché, parliamoci chiaro, quanto durano i buoni propositi? Due, tre, cinque giorni? Otto ore?

E allora, invece di farci tante paranoie, di compilare liste inutili (mentali, o scritte) di promettere a noi stessi, o agli altri, cose, fantasie, deliri, che nemmeno nei sogni indotti da sostanze stupefacenti saremmo in grado di mettere in atto (per mancanza di voglia, ovvio, non perché non ne saremmo capaci!) perché non cerchiamo di renderci la vita facile, stavolta?
I cattivi propositi, non solo sono più interessanti, divertenti, e durano nel tempo, ma sono anche gli unici che si portano sicuramente a termine.

Niente delusioni, niente frustrazioni, solo grosse e porche soddisfazioni.


Siamo realistici: le liste dei buoni propositi si assomigliano tutte.
Se la lista dei buoni propositi fosse un libro, ora ci troveremmo davanti ad un caso editoriale; batterebbe senza dubbio alcuno il record planetario delle ristampe!

E, più o meno (lo sappiamo), queste liste iniziano tutte cosi':

Da lunedi' dieta! Solo cibi leggeri e disintossicanti.
Si', ma di quale lunedi' dell'anno stiamo parlando, esattamente?

Basta alcoolici!
Epppero' versarli in quantita' industriali nella preparazione dei dolci non é proprio come smettere, eh! Qualcuno deve pur dirtelo...

Da lunedi' vado a camminare! Devo farlo almeno per mezz'ora al giorno; lo faro' anche se piove, nevica, se mi attaccano i mammouth, o se viene uno di quei venti fortissimi che ti depilano le ascelle.
Certo, l'importante è crederci.
Difatti, ci stiamo credendo tantissimo.

Poi ci sono quelli dalla lista ambizioso-cultural-altruista-a sfondo masochista che propongono a loro stessi cose tipo:

Imparero' il Giapponese!
Ma scusate non sarebbe più onesto dire: "Vado da Acquaviva a mangiare Giapponese, cosi' non solo le scrocco la cena, ma imparo anche qualche nome e posso finalmente tirarmela da una che mastica il Giapponese"?

O ancora...

Voglio leggere la saga di Twilight e, anche se so già che fa cagare, almeno il primo libro voglio comprarlo!
Anche qui, non sarebbe meglio dire: "Andro' in libreria, prendero' in mano il libro, lo sfogliero' ridendo con disgusto, guardero' il prezzo inorridendo, e me la daro' a gambe"?

Ma anche l'immancabile:

Salvero' il Pianeta!
Certo.
La tutina di lycra col mantello l'hai lasciata in lavanderia?

Ma insomma, basta con queste promesse fantascientifiche!

Nulla ci vieta di voler mangiare meglio, di fare del sano movimento, o di imparare una lingua nuova, ma per farlo dobbiamo considerare queste cose come un regalo che facciamo a noi stessi, o una sorta di sorpresina nell'ovetto kinder, perché se lo mettiamo nella lista, automaticamente (passati i primi entusiasmi) si trasforma in pura noia, fastidio, ed istinto omicida.

Solo cattivi propositi, quindi!
Iniziate a pensare al vostro. Vedrete, sarà più divertente iniziare l'anno nuovo in questa maniera.

Io, al primo posto della lista dei cattivi propositi, ho messo il dolce al Durian che vedete nella foto: devo assolutamente assaggiarlo. E no, non è una mossa di tipo masochistico: io DEVO sapere.
Me lo sono portato dietro da Londra con l'intenzione di assaggiarlo al più presto, ma sappiate che ha rischiato di venire utilizzato come arma di difesa sul treno Londra-Parigi, visto che un simpaticissimo passeggero francese (che faceva finta di non capire nessuna lingua, nemmeno la sua!) mi aveva gentilmente fregato il posto prenotato, senza alcuna intenzione di muovere le sue paonazze chiappe dalla poltroncina.
Inutile dirvi che quando sai di avere in borsa un manganello di durian, e potresti trovarti costretta ad utilizzarlo per difenderti da un omaccione che indossa una camicia a fiocchetti rosa, papillon dello stesso colore, naso da alcoolizzato e baffi ancora sporchi di cibo, il dubbio ti assale: questo manganello di durian farà più male dal punto di vista "tattile" o dal punto di vista "olfattivo"?



In ogni caso, qui a Parigi oggi c'è un vento porco, di quelli che se vi dovete depilare le ascelle, è il giorno adatto!
E forse, vista la situazione, è anche la giornata adatta per aprire il Durian!
Se sentite puzza di fogna nell'àere, vuol dire che ho messo in atto il mio piano! Ovviamente vi faro' sapere se effettivamente puzza di calzino morto ma ha un sapore sublime, o se il sapore è esattamente fetente quanto il suo odore!
In più, è anche possibile che a me piaccia e a Zeb not, o viceversa.

In ogni caso, se dovesse fare VERAMENTE schifo, e puzzare di carogna malandata, so già a chi regalarlo come dimostrazione di sincero ed onesto disprezzo. Il problema è che ne ho solo uno...

Vedete come è rilassante avere già a portata di mano un cattivo proposito? Mi sento già meglio!

20 comments:

  1. Esilarante!...poi mi dici come si fa a separare olfatto e gusto per mangiare qualcosa che abbia un odore nauseante...

    ReplyDelete
  2. Il vento che ti depila le ascelle è DA URLO ...forse è la volta buona che mi metto la gonna senza calze! Cosa dirti se non che ti adoro dal più profondo del mio ombelico e che se ero con te su quel treno, al tipo con i baffi sporchi io glieli staccavo a mano libera? Se hai letto il mio ultimo post, l'umore non è stato dei migliori quindi i propositi non possono che essere infimi e maligni! Tu mi aiuti a tenere i piedi per terra.
    Lo stampo con i piedini l'ho sognato a lungo anche io, ma quando ho adocchiato questo che costava una miseria, l'ho preso al volo!
    PS La saga Twilight al macero!
    Ti abbraccio mito di donna! Pat

    ReplyDelete
  3. Sottoscrivo in pieno: perché frustrarsi inutilmente? o non era la felicità la massima aspirazione umana? Grazie per avercelo ricordato, vado a finire i dolci di Natale... ;-))) Baci & abbracci

    ReplyDelete
  4. come hai ragione! sono curiosissima per il durian!
    :-D
    (ho sul comodino il libro di russo da un paio d'anni, è il caso che lo tolga?)
    un abbraccio!

    ReplyDelete
  5. attenderò con ansia tue notizie sperando che il dolce al durian non ti abbia stesa in modo definitivo

    ReplyDelete
  6. Happy New Year!Un ringraziamento particolare per i messaggini,sono viva e vegeto(no,non e' un errore di spelling).Purtroppo non posso resistere alle tue tentazioni e ti devo chiedere dove hai comprato la torta di durian.Spero sia dalle parti di Chinatown dato che sono spessissimo da quelle parti (no,i'm not a hooker).Abbiamo un qualcosina in comune:
    una tutina di licra con mantellino.....
    xxx,Bunches

    ReplyDelete
  7. No ..che dico....che hai ragione...ma di più!!!! Anche io odio i buoni propositi e quindi quest'anno non ne ho nè fatti nè pensati..e detta tra me e te...NON mi mancano!!!

    Senti attendo notizie sul dolce al Durian...da quando ho letto Bourdain sono curiosissima, ma anche intimorita dalla "puzzola".

    Tanti auguri di buon anno senza buoni propositi, un bacione, Flavia

    ReplyDelete
  8. @ Roberta: te lo diro' prestissimo, fra stanotte e domani probabilmente! :P

    @ Patty: ma davvero, altro che depilazione al laser, qui si fa MOOOLTO prima cosi'!
    Se becco di nuovo il tipo baffuto ti chiamo cosi' lo depiliamo a suon di sberle :P
    Hai fatto bene a comprare quella meraviglia di stampo, fa gola anche a me!!!
    Pero' i film di Twilight vanno assolutamente visti: sono troppo trash per perderseli!
    Io ne ho visto solo uno e ci sto ancora vivendo di rendita da quante idiozie riesce a contenere!

    ReplyDelete
  9. @ Francesca: ma appuntooooo! Passami uno di quei dolcetti di Natale, please :P

    @ Acquolina: e prima o poi devo anche beccare il frutto vero e proprio!
    (guarda il libro di russo sul comodino puoi trasformarsi tranquillamente in un vassoietto, per il momento :-D)

    @ Fed: domani dovrei riuscire a scriverti, attenta pero' la mail potrebbe avere uno strano odore, sei avvisata!!!! :P

    ReplyDelete
  10. @ Edith: ma allora Babbo Natale esiste davvero!!!!! YIPPIEEEEEEEEEE!
    Seriously, I was worried, thanks for writing me ;-)
    Non hai idea di come sia felice!

    Il durian cake l'ho preso proprio in Chinatown, da Oriental Delight in Gerrard Street (mi ci sono fiondata dentro dopo aver visto le torte al pandan in vetrina!)

    Dobbiamo cucinare assieme una torta al durian e asafoetida! Ci stai?
    Ovviamente lo cuciniamo con la tutina di lycra e mantellino!

    PS: oh, e per qualsiasi cosa, ricordati che il mio indirizzo ce l'hai ;-)

    xoxoxox

    ReplyDelete
  11. @ EliFla: vero! Non si sente proprio la mancanza dei buoni propositi!!!
    Ti faro' sapere al più presto se Burdain aveva ragione o no :P
    La puzzola va conosciuta, sono decisa a sperimentarla in tutte le sue forme!
    Tanti auguri anche a te, anche se poi passero' a farteli di nuovo, a "casa tua" ;-)

    ReplyDelete
  12. non si può descrivere l'odore del durian è terribile, già faccio a fatica a tollerare il porro e il cavolfiore, non ce la potrei mai fare, come diceva oscar wilde,, la cosa migliore è assecondare le tentazioni

    Non sopporto quelli che ti ciulano il posto in treno,lo avrei sollevato di peso e minacciato con il pacco di biscotti, se non ti sposti sai cosa ne faccio? Sono certo che avrebbe capito

    ReplyDelete
  13. altro che cattivi propositi: recuperando Edith Pilaff hai cominciato l'anno con una buona azione di quelle da manuale!!!
    PS: ciao Edith, noi siamo assolutamente qui anche per te. E potremmo anche organizzarti un Japan delivery... Muscaria che ne dici?

    ReplyDelete
  14. Da queste parti (le mie, eh) le soddisfazioni son spesso..grasse!
    Machissene :)
    Buon anno, che sia un anno giusto stavolta

    ReplyDelete
  15. Ma è fantastico: io camino tutti i giorni per almeno una decina di chilometri, il giapponese lo parlo già da quindici anni e cucino da Dio anche in versione light quindi posso dedicare TUTTO l'anno SOLO ai cattivi propositi!!! Ne ho già in mente di sordidi ed estremamente divertenti e passerò subito alla loro esecuzione!!! Grazie di avermi illuminata :)

    ReplyDelete
  16. Mitica!!!
    Bellissima sta cosa. Di solito non faccio nessuna lista, ma perché non pensare in grande?
    Allora ecco una bozza della mia:
    - Mangiare almeno cinque nuove schifezze tipo il dolce al durian (ma non me ne vuoi dare un pezzettino?)
    - Non fare neanche un minuto di sport.
    - Non fare una lista di buoni propositi
    - Sprecare più tempo possibile
    - Procrastinare senza sentirmi in colpa
    E, last but not the least: IGNORARMI !!! (Soprattutto quando sto per giudicarmi).

    ReplyDelete
  17. Grazie perchè mi hai fatto iniziare l'anno con uno spirito diverso! Mangiato il durian?
    Sara

    ReplyDelete
  18. @ Günther: confermo, l'odore non è dei migliori! :-D
    Credimi il tipo in treno non lo avresti spostato nemmeno con una gru, ci abbiamo provato in tanti, l'unica era veramente mettergli le mani addosso!

    @ Acquaviva: vedi che alla fine i cattivi propositi danno buoni risultati? Senza, non avremmo rivisto Edith!
    Che ne dico del Japan delivery? Io ci sto! Mi faccio pure gli occhi a mandorla se necessario.

    @ Reb: benvenuta :-)))
    Macchissene è la parola giusta per iniziare bene! :-P

    ReplyDelete
  19. @ Pamirilla: inannzitutto benvenuta :-)))
    Ad una 365 giorni di cattivi propositi, con un background come il tuo, va assolutamente aggiunta anche la sghignazzata godereccia!

    @ Auramaga: evvaiiiiiiiiiiii!
    La tua bozza è bellissima, e ti diro' di più, ti ho messo da parte un pezzo di durian cake!

    @ Sara: grazie a te per il commento :-)
    Si' mangiato!!!!
    In questi giorni ve ne parlero' :-P

    ReplyDelete
  20. Non credo che assaggerò mai questa perreparazione ma ti assicuro che verrò a rileggermi il post che mi ha fatto morire dal ridere..ti ho vista con le ascelle depilate da vento..e se ci fosse stata la galaverna potrebbe funzionare come criopoterapia.??
    Baci..

    ReplyDelete