Monday, 13 June 2011

La Grande Epicerie de Paris : Kopi Luwak (Il caffè più raro al mondo. Chiedetevi perché)


Ingrandite la foto cliccandoci sopra

Ed eccoci di nuovo qua, a proseguire il giro interrotto tempo fa, all'interno de La Grande Epicerie de Paris.
Come sempre, missione fotografica in incognito. 
La prossima volta mi vesto da pianta decorativa!

Dopo le Formiche Culone al Cioccolato, mi sembrava giunto il momento di condividere con voi anche questa imperdibile chicca.

Ma cosa è il Kopi Luwak? Perché costa così tanto? Perché se ne possono produrre solo da 500 a 700 gr all'anno?
Cosa vuol dire Kopi? Cosa vuol dire Luwak? Chi è quell'animale disegnato sulla confezione? E cosa sta facendo?



Se avete cliccato sulla foto vi sarete già fatti un'idea, ma per completezza d'informazione credo sia opportuno andare ad analizzare i vari passaggi della sua produzione, non solo perché merita, ma anche perché se in un bar vi sparano 5 euro a tazzina (se vi va bene!), 22 euro al ristorante, e a Londra si può arrivare anche a 50 pound a tazzina, vorrete almeno sapere perché diavolo state pagando così tanto, o no?

In breve, questo caffè è prodotto con le bacche di caffè ingerite -> digerite in maniera parziale -> e defecate in maniera totale dal Paradoxurus Hermaphroditus, più comunemente detto "zibetto delle palme".

Ora vi chiederete, ma perché mai uno deve prima far entrare la bacca del caffè nello stomaco dello zibetto, per poi riprenderselo quando lo ha allegramente espulso da quel che Leonardo da Vinci chiamerebbe il "buho del hulo"?

Perché in questo modo, il frutto subisce una trasformazione che rende questo caffè unico.

La bacca (come detto prima) viene digerita solo in parte; questo fa sì che gli enzimi digestivi dello zibetto vadano ad attaccarla solo esternamente, lasciando quindi quella interna totalmente intatta.
La parte esterna ha una particolarità, infatti: contiene le proteine responsabili del caratteristico gusto amaro della nostra amata bevanda; va da sé, quindi, che la caratteristica organolettica di questo caffè sia appunto la minore percezione del gusto amaro.

Qui trovate la descrizione della Edible:

This is the rarest and definately most extraordinary coffee in the world! This coffee has been selected for us by Paradoxurus Hermaphroditis. Better know as the Common Palm Civet Cat. It prowls the Sumatran coffee plantations at night, choosing to eat only the finest, ripest cherries. The stones (which eventually form coffee beans) are then collected by cleaning through the droppings by the natives who collect it.
Kopi Luwak as it is known, is considered to be the world's finest coffee by Native Sumatrans. This coffee has an Intense but delicate flavour and no aftertaste, which is unique in coffee. This flavour is due to the fact that the coffee has been partially fermented by passing through the system of the Civet. Only about 500 KG's of this coffee are found each year.


Qui  invece, oltre a leggere che Kopi vuol dire caffè in Indonesiano, scoprirete tante altre cose a riguardo.

Ed eccovi, infine, una foto di questa ghiotta bestiolina che non perde mai l'occasione di arrampicarsi sul primo albero di caffè che gli capita a tiro!
 


Detto questo, la prossima volta che bevete un caffè che non vi piace e state per dire "ma questo è veramente un caffè dimmmerda!!!" ricordatevi che "dimmmerda", a volte, può anche non essere solo un eufemismo.


22 comments:

  1. Ahahahahah questo lo conoscevo.
    Sai com'e'...se lo conosci non ti uccide, ne' la panza ne' tantomeno il portafogli :-)

    ReplyDelete
  2. povero zibetto..nemmeno la digestione completa gli concedono!Credo che farò a meno di assaggiare questa specialità! buona settimana cara, un bacione...

    ReplyDelete
  3. @ Araba: ora ti immagino seduta su un cammello (in movimento) mentre sorseggi il Kopi Luwak e versi il resto del contenuto della tazza sulla prima Lamborghini che tenta di sorpassarti :P

    @ Chiara: eh povero zibetto sì! Non oso pensare a quante persone gli rompano le scatole tutte le volte in cui non sente il bisogno di andare in bagno. Povero!!!
    Un bacione!

    ReplyDelete
  4. Ma il buon vecchio zucchero no?!Ahahah!Bacioni!

    ReplyDelete
  5. Dear friends from Sumatra, I know you want to produce more of this precious coffee, but for the love of God, never make the poor lupak drink guttalassi! Thank you.
    (Which gives me an idea for a drink... Why cleaning the grains of coffee in the first place? :-k Roast it all!).

    MAYBE I'll taste it once in my life, if someone offers it to me. No way I'm gonna pay :))

    ReplyDelete
  6. ...me pare una cagata...:-)
    quante volte l'ho detta, quella del "se non ci fossi tu, come faremmo"???? ecco: più una :-)))

    p.s. neanche a dirlo, mi è venuta una voglia matta di caffè al bar della menopausa... ci sentiamo in pvt? questa settimana ho un po' di respiro..

    ReplyDelete
  7. Quando penso che me lo sono fatto portare da un collega che è andato in vacanza a Bali.
    Sinceramente a me non ha fatto più impazzire del caffé che ho preso a Roma con 60 centesimi e il cucchiaino di spuma annessa.

    ReplyDelete
  8. aaaaaah questo lo conoscevo, sì, una cacata pazzesca, per dirla alla fantozzi.. costa carissimo? beh, guarda, ben sta a chi se lo compra e poi deve pure dire mmmmmmmmm aaaaaaaah sapessi, caVo, questo aVoma mi fa pVopVio impazziVe.... ahahah

    ReplyDelete
  9. Hahahah! fortissimo! Comunque un bel espresso classico a 80 centesimi, mi da già una bella soddisfazione! Giorgia & Cyril

    ReplyDelete
  10. @ Ka': ahahahahah ma sai che hai ragione? :-DDD
    A volte ci complichiamo la vita e la soluzione invece è lì a portata di mano!

    @ Zeb: evil genius, yeah! :P
    (No no friends from Sumatra, please, no gutalassi for that poor little animal!)

    @ Ale: una cagata vera e propria!
    Bar della Menopausa aspettaci :P

    @ Auramaga: meno male che ci sei tu che ormai sei la nostra assaggiatrice ufficiale!:P
    Si eh? Non si percepisce molto la differenza?... Io non l'ho ancora assaggiato!

    @ Nora: ma davveVo sai caVa? Questo caffè non ha niente a che vedeVe con quella cagata che beviamo al baV tutti i gioVni, senti che aVoma esotico!
    Ahahahaaaaaaa

    @ Giorgia & Cyril: un espresso classico, mi pare anche a me una bella soddisfazione, soprattutto quando non sei in Italia!!!! :-D

    ReplyDelete
  11. ma dove le vai a scovare questi prodotti???
    Qui non arriva nulla nei supermercati della mutua che ci sono sia in paese che nei centri più grandi.....
    Devo dire che sia le formiche culone che questo caffè mi ..ispirano poco...sarò ancora attaccata ad un ramo???
    Bacissimi e buona giornata

    ReplyDelete
  12. Oddio, questa è teribbbbile!!!!!
    :)))
    Ma poi, lo hai provato sto café?

    ReplyDelete
  13. @ Mammazan: lo dico sempre che sono questi prodotti a seguire me e non viceversa :-DDD
    Bacioni!!!!

    @ Ziopiero: :-))))
    Macché non l'ho ancora provato! Però se mi capita di farlo, ti assicuro che ci scappa il post :P

    ReplyDelete
  14. si è cosi c'è un caffè simile anche in Viet nam, complimenti per la foto rubata alla grande epicerie di paris, anche le mie del post le ho rubate lì, siamo vicini di foto :-))

    ReplyDelete
  15. Della serie: ma va a cagare...!!
    Senti, non vorrei essere prosaica ma anche mia figlia quando era piccola aveva lo stesso problema dello zibetto, ma con il mais...Dici che ho perso affari d' oro?...
    Quello che devo approfondire é il processo industriale: chi insegue la merda di zibetto?
    E se invece dei cani lanciamo la moda dello zibetto? Cosí quando pestiamo la merda non bestemmiamo in 5 lingue ignote al signore..
    Post altamente ispiratore!!

    ReplyDelete
  16. Ma questo caffè "dimmmerda" quando ce lo prendiamo insieme...guarda vengo anche al caffe della "menopausa" per te e quell'altra scriteriata! :D ahahahhahahaha

    ReplyDelete
  17. A quando il caffè cagato dalle formiche culone?

    ReplyDelete
  18. @ Günther: dai veramente???
    La prossima volta andiamo in missione assieme! :-DD

    @ Glufry: azz... mi sa che ti sei persa un affare d'oro di quelli che capitano poche volte nella vita!
    Chi insegue la merda di zibetto? Gente che quando dice "faccio un lavorodimmerda" ha proprio ragione :-D

    ahahahah le cinque lingue ignote al signore mi ha fatto rotolare dal ridere :-D

    @ Gambetto: guarda che noi non aspettiamo altro!!!! Un caffe "dimmerda" al bar della menopausa con noi tre seduti all'interno? Vedo già il reparto neuro in apprensione :-DDDD

    @ Caronte: non saprei, bisognerebbe chiedere alle formiche culone!

    ReplyDelete
  19. Beh?

    Vi prendete un caffè dimmerda al bar della menopausa e non mi dite niente?!

    E io che ormai avevo fatto pace con Blogger!

    Sigh! Mi sa che torno offesissima nell'anomimato!...

    ReplyDelete
  20. @ Virò: bentornata nel tuo corpo!!!!
    No nononononono non tornare nell'anonimato, il caffè dimmerda al bar della menopausa non c'è stato, devo ancora atterrare sul Pianeta Terra, per cui l'evento si verificherà forse la prossima settimana se la cialtrona con le perle è libera :P

    ReplyDelete
  21. I tuoi post dovrebbero essere letti nelle scuole! Sto ridendo fino alle lacrime! Mi sono fatta una cultura sullo zibetto delle palme e mi viene da pensare che soffra di una brutta forma di esofagite da reflusso, pora bestia. In ogni caso tiro un sospiro di sollievo: io non bevo caffè! Un abbraccio, sei una forza. Pat

    ReplyDelete
  22. @ Patty: ahahahaa ti ringrazio :-DDD
    E sì povero zibetto, chissà che trauma vedere 'sta gente che lo rincorre mentre cerca di fare i suoi bisogni in pace!

    ReplyDelete