Thursday, 17 June 2010

GIU' LE MANI DALLA NUTELLA!!!! - La Comunità Europea non ha di meglio a cui pensare evidentemente...


Vi riporto qui un paio di articoli, perché ognuno di essi sottolinea due punti diversi ai quali l'UE si sta attaccando per farla scomparire dalla faccia della Terra, anzi, dall'Europa: la questione ingredienti, e la pubblicità del prodotto.
Insomma, fra un po' di tempo è facile che ci si possa sporcare la fedina penale con la Nutella... (occhi al cielo!)



Ue contro i dolci: Nutella a rischio

Allarme lanciato dal gruppo Ferrero


Nutella a rischio dopo il primo sì del Parlamento Ue all'introduzione, per ogni alimento, del miglior profilo nutrizionale. L'allarme è del vicepresidente del gruppo Ferrero, Francesco Paolo Fulci, che avverte: questo voto, se confermato, potrebbe "mettere fuori legge la Nutella e la stragrande maggioranza dei prodotti dolciari". L'Assemblea del Parlamento europeo si è spaccata esattamente in due sull'emendamento.


Un voto di parità, nel Parlamento Europeo, equivale ad una bocciatura. L'emendamento è stato presentato dalla deputata tedesca Renate Sommer (Ppe) e chiedeva l'eliminazione dei profili nutrizionali dalla normativa con cui l'Europa punta a regolamentare l'informazione sulle etichette alimentari al consumatore, ed in particolare i messaggi promozionali.


Quell'emendamento è quindi decaduto, e ora ci si attende che il commissario europeo alla sanità John Dalli presenti la proposta sui profili nutrizionali allo specifico Comitato europeo. Una parte dell'industria agroalimentare dell'Ue aveva fortemente criticato l'idea di Bruxelles di definire il miglior profilo nutrizionale di ogni prodotto, sulla base della sola presenza di grassi saturi, zuccheri e sale.


C'è il rischio, sostenevano, di indurre il consumatore in errore, convincendolo che ci sono cibi buoni e cibi cattivi, e creando quindi disparità di trattamento tra i più importanti settori dell'industria alimentare europea. Alla luce di questo voto la futura proposta della Commissione dovrebbe tener conto delle riserve sollevate dalla metà del Parlamento europeo.


La nuova normativa dovrà essere approvata dal Consiglio dei ministri Ue, presumibilmente entro il 2011; le industrie avranno poi fra 3 e 5 anni per applicare la normativa.


Questioni di grammi
La Commissione europea sta definendo, ricorda Fulci (Ferrero), un profilo nutrizionale generale per la grande maggioranza degli alimenti secondo cui "per ogni 100 grammi di prodotto, non ci possono essere più di 10 grammi di zucchero, 4 grammi di grassi saturi e 2 milligrammi di sale. "Ma non esistono dolci - sbotta Fulci - con meno di 10 grammi di zucchero ogni 100 grammi di prodotto".


A questo profilo generale Bruxelles ha fatto una serie di eccezioni per frutta, pesce, miele, chewingum, biscotti e pastiglie per la tosse, dove è accettata una presenza maggiore di zucchero, sali o grassi. (TG5)



UE: Nutella a rischio

La Nutella, il barattolo di gianduia piu' amato dagli italiani, rischia di scomparire. L'allarme e' stato lanciato da Francesco Paolo Fulci, ex ambasciatore presso le Nazioni Unite e oggi vicepresidente del gruppo industriale Ferrero International, al termine dei dibattito che si e' tenuto al Parlamento europeo sui profili internazionali e che si e' concluso con un primo via libera alla normativa che regolamenta le informazioni nelle etichette e la pubblicita' del prodotto. In base a questi profili, secondo l'azienda dolciaria, si potranno pubblicizzare solo quei prodotti in cui, su 100 grammi, non vi sia un eccesso di 10 grammi di zucchero, 4 grammi di grasso e 2 milligrammi di sale. "Non potremo fare nessuna pubblicita' della Nutella", ha spiegato all'AGI Fulci, che indica nei "burocrati" europei i mandanti di "un attentato all'industria dolciaria" e "alle tradizioni dolciarie italiane". Gli eurodeputati italiani "di sinistra, centro e destra", ha sottolineato Fulci, si sono schierati contro questa normativa, inizio di un percorso che in futuro "ci obblighera' a trattare il cioccolato come le sigarette, per esempio scrivendo sull'etichetta 'Attenzione, rende obesi'" e "mettera' fuori legge" prodotti come la Nutella. "Noi", ha concluso l'ex ambasciatore, "siamo d'accordo che si debba indicare con chiarezza sull'etichetta le calorie e le quantita' di zucchero ma a scegliere quanto mangiare e come mangiare deve essere il cittadino". (AGI) .



Io, sul serio, non ho parole. Mi sono rimaste solo le parolacce.
Mi sembrava strano che ancora non avessero attaccato la Nutella...
Ed io non sono nemmeno una grande consumatrice, la mangio solo ad agosto (e nemmeno tutti i giorni) perché mi piace quando il caldo la fa diventare così morbida.
E ogni tanto, a Parigi, nella crêpe.

Detto questo, nessuno deve toccare la Nutella: è sacra!

Ora, con questo non voglio dire che la Nutella  in dosi eccessive e sistematicamente ripetute, faccia bene alla salute,  e che uno dovrebbe farsi delle flebo e pure spalmarsela sul corpo, ma lo stesso vale per tutto quello che ci circonda in cucina.
Siamo noi che dobbiamo saperci regolare.
Il barattolo di Nutella ha la sua tabella nutrizionale, sappiamo cosa c'è dentro, quante calorie ha, quali percentuali di grasso contiene, insomma dove diavolo sta il problema???


Vi dà fastidio perché è buona?
Volete farla diventare come una di quelle finte e tristissime creme color tortora che vediamo nei discount?
Vi brucia perché la mangia Valentino Rossi prima di vincere?
Vi dà fastidio perché la mangia la Nazionale Italiana, e visto che siamo in tempo di Mondiali, pensate di sconfiggerci così???

Ma sul serio, che qualcuno ci dia una spiegazione! Che sia valida però.

Nel frattempo a quali scenari futuri dobbiamo prepararci?

- Contrabbando e spaccio di Nutella (hey quasi quasi cambio lavoro!)
- Acquisto al mercato nero di Nutella, bisbigliando come gli ultimi dei tossici
- Viaggi oltreoceano per comprare il barattolo proibito (che però se te lo beccano in dogana sono cazzi!)
- Ingoi veloci di Nutella monoporzione (a mo' di ovuli di droga) alla vista di un posto di blocco
- Nutella taroccata!!!!

Insomma, perché volete renderci la vita difficile? E' già difficile di suo.
Non l'avete mai vista la pubblicità della Nutella, cari i miei ostacolatori della CE?

CHE MONDO SAREBBE SENZA NUTELLA?

                                            [Federica Ajello]


La Nutella è una buona amica che ci ha accompagnato in tutti i momenti della nostra vita, che ci è vicina quando siamo felici, quando siamo tristi, o quando semplicemente abbiamo voglia di sporcarci le dita, e pure il muso!

La difenderemo coi denti!

13 comments:

  1. I'm speechless!Chissa cosa tenteranno di fare per il lardo di Colonnata.....

    ReplyDelete
  2. Questa volta sulla macchina del tempo ci sono io...in ritardo di una settimana su tutto.
    Ci vorrà un pò prima di recuperare ma non posso che essere in linea di principio d'accordo con te visto che la stessa UE ha reputato "ok" nuovi zuccheri sintetici più economici ma più dannosi alla salute dell'uomo solo per evidenti ed acclarate simpatie con alcune multinazionali...non c'è bisogno che dica altro vero!? ;)
    PS
    "Ciao, sono il cuoco della nazionale ed ogni mattina quei 'fattoni' dei giocatori se non si sparano un pò di Nutella con il cacchio che vanno in campo!!" ahahahahaha:DDDD

    ReplyDelete
  3. nonscherziamo eh...oddio..io ormai viaggio di "nutella" dell'icam, che è 2000 volte + buona della nutella vera....però insomma...dovesse mancarmi quella mi accontenterei..ma senza mai....non scheziamo..no no...

    ReplyDelete
  4. concordo con te in pieno! e da atavica golosa, soprattutto di cioccolato,quale sono, fammi sapere se decidi di cambiare lavoro e diventare una pusher di nutella. io, rischiando la galera, dichiaro pubblicamente che diventerò tua cliente! :-)))

    ReplyDelete
  5. "A questo profilo generale Bruxelles ha fatto una serie di eccezioni per frutta, pesce, miele..."
    ...bontà loro. no, perchè come faremo, adesso, con le mele, le pere e tutta la frutta che contiene più del 10% di zuccheri? dovremmo bandirli dai nostri mercati, perchè gravemente dannosi per la salute?
    e quanti alveari verranno sterminati, come punizione esemplare per aver prodotto miele più dolce del previsto?
    Mi m'atastu se ghe sun, dicono a Genova...
    ale :-(

    ReplyDelete
  6. Se fondi un partito, un'associazione, un movimento violento o non violento (a tua scelta) a difesa della Nutella io vorrei la tessera n 1...

    ReplyDelete
  7. NO GIU' LE MANI DALLA NUTELLA!!
    E CHE FACCIAMO IO E NANNI MORETTI E UN CIRCA 60 MILIONI DI DIPENDENTE DA NUTELLA, POI ! DOVE CI FACCIAMO DEL MALE !! NOOOOOOOO E NOOOOOOOO ! LA DELEGAZIONE ESTERA DEL COMITATO DIFESA DELLA NUTELLA E PRONTA ALLA LOTTA

    ReplyDelete
  8. I'm not a big consumer of Nutella either (like you, a bit in the summer and that's pretty much it), but don't touch my fucking Nutella, European Union!!
    By the way, can you bring a pot of that delicious chocolate spread we devoured for Christmas, in July? :P

    @alessandra: Oh so true! and hilariously said :D But don't ask them to use common sense, that's way too violent...

    ReplyDelete
  9. ho sentito questa storia questa mattina alla radio. Ne parlavano al Ruggito del Coniglio. Naturalmente ridendo...

    ReplyDelete
  10. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  11. Sono d'accordo con te... mi sembra una grande stronzata!
    ciao!

    ReplyDelete
  12. fanno prima a dire che tutta la nostra ricchissima e invidiabilissima cucina di Italia è nociva ..così la fanno finita..mah! no comment

    ReplyDelete
  13. Appena ho un po' di tempo rispondo per bene a tutti (fra l'altro, Gambetto, ho un video per te e lo posterò qui fra i commenti :-D)

    Ma nel frattempo: benvenuta Nicoleta :-)

    ReplyDelete