Wednesday, 14 November 2012

Keep Calm and Cialtron On




Benché abusato, il "keep calm" poster, credetemi, non è mai stato più necessario di adesso.
Scadenza rispettata. Per cui oggi,  prima che il prossimo impegno mi porti via tutto il tempo a disposizione, voglio concedermi il lusso di cazzeggiare per più di 140 caratteri.


Mi scuso come sempre per le lunghe assenze (ma ormai ci siete abituati, lo sapete che vivo in costante movimento) e mi scuso per non aver ancora risposto ai vostri commenti, ma non ho davvero avuto la possibilità di potermi concedere un po' di tempo libero e scrivere qualcosa con la mente lucida.

Non che ora sia veramente lucida la mia mente, però almeno ho un po' di tempo, e la cosa non guasta!

Tenete conto anche di una cosa, a seconda del posto in cui mi trovo non sempre sono in grado di connettermi o di utilizzare la connessione come più mi aggrada...
Quando sono a Londra per esempio, ho una connessione ballerina che mi permette di cazzeggiare con twitter e di leggere le mail, ma di entrare nei blog e provare a scrivere qualcosa non se ne parla proprio, e questo per diversi motivi tecnici che non starò qui ad elencare.
Insomma, le uniche "ore d'aria" che mi sono concessa ultimamente sono stati, a parte le necessarie telefonate: twitter e telefilm. Un paio di volte ho persino avuto la forza di cucinare!
Anche perché quando ho il tempo così contato, e sono stanchissima, fra cucinare muovendomi come uno zombie in cucina e vedere uno dei miei amati telefilm, io preferisco aprire una lattina di tonno e godermi il telefilm.

Spero di tornare operativa con la prossima settimana, e di riuscire finalmente a passare da tutti voi, nel frattempo vi lascio con qualche gossip e con un paio di anteprime sui prossimi post (fra l'altro ho anche un po' di arretrati da postarvi! Tipo "La parolaccia italiana che nessuno di noi conosceva ancora" ed altre cosucce...)

Per quanto riguarda la zona gossip (per chi non lo avesse letto qualche giorno fa in uno dei miei tweet) non posso non segnalarvi Martha Stewart che, non solo è apparsa un po' di mesi fa in un cameo di "2 Broken Girls", ma sta anche producendo una single-camera comedy:  "The Tao of Martha", commedia basata ovviamente su se stessa.
In pratica una sorta di "Julie and Julia" ma con Martha come fonte di ispirazione, al posto della Child.

Per chi si fosse perso l'episodio di "2 Broken Girls" eccovi uno sneak peek:



Gossip #2:  da recenti ricerche, pare che seguire costantemente Nigella, Jamie Oliver e Delia, faccia ingrassare.
Onestamente, io che con la scienza ci vado a braccetto, non mi meraviglio tanto dei risultati, quanto del fatto che ci sia voluta veramente una ricerca per poter confermare la tesi.
Sarebbe stato infatti sufficiente applicare la "Legge di Nigella" che recita:

Quando 1 cucchiaio di burro applicato ad un ingrediente in stato di quiete o in movimento, o applicato ad un liquido non-newtoniano, subisce trasformazioni presentandosi poi in forma cremosa o solida, dal tuo frigo mancheranno 500 grammi di burro.

Se i ricercatori avessero conosciuto la Legge di Nigella, avrebbero risparmiato tempo e denaro.

Nella sezione "prossimi post" invece abbiamo: Kindle vs Libro Cartaceo, Paris vs London Xmas Edition, ed un concorso a non premi ispirato a Gambetto (altro che Martha Stewart... TSK!!!)

Buona giornata a tutti!

17 comments:

  1. Bentornata! Eh no,il post Paris vs London Xmas edition lo attendo con ansia..I'm ready to riot!
    Keep calm and carry on with the rampage..
    xxx

    ReplyDelete
  2. @ Edith: we're both on the same side, you know that, we will fight THE OTHERS :-P

    ReplyDelete
  3. eccevolutounostudioooo?! mah! Certo che son svegli quelli che hanno condotto questa ricerca!Aspetto con ansia le prossime pubblicazioni, per il resto si cazzeggia alla grande su twitter che, tra l'altro, ho fatto una ricerca fa un gran bene all'umore!!!Baciii!

    ReplyDelete
  4. Sono morta dal ridere, specie per lo studio, ehm, scientifico.
    Devo essere l'eccezione, comunque, continuo ad essere magra pure seguendoli: pensi che vorranno studiarmi???? Ahahahhahhaah :-)

    Baci!!!

    ReplyDelete
  5. Stefania non fa testo, con tutta la ginnastica che fa! oppure è l'eccezione che conferma la regola. Bellissimo programma per i post, non mi resta che aspettare fiduciosa! :-D

    ReplyDelete
  6. bentornata!Attendo con ansia "La parolaccia italiana che nessuno di noi conosceva ancora" ...un bacione...

    ReplyDelete
  7. ciaooooo!
    anch'io farei tonno e telefilm... ma la parolaccia??? giurin giurello che prima di sparire di nuovo ce la dici!!!

    :*********
    roberta

    ReplyDelete
  8. Noooooooooooooooooo.....torni superi i 140 caratteri e poi mi lasci così???? Attendo next posts...... (l'Araba resta magra...... SGRUNT!!!!) ...baci, Flavia

    ReplyDelete
  9. nella sezione prox post abbiamo: belin che schifo l'ultimo libro di malvaldi, come andar 4 giorni a valencia in 4 stelle con meno di 150 euro (e spenderne 2000 in sonore ca...te là) e con che cosa allunga la crema da notte, martha stewart, oltre che con l'acqua di Lourdes. Ma se mantieni le promesse e ci vediamo, passa tutto in secondo piano :-)
    Keep calm- and have a menopause coffe :-)

    ReplyDelete
  10. Ogni volta che ti leggo mi chiedo com'e faro' a restare i prossimi mesi senza. Perché di Muscaria non si perde mai l'abitudine. Mi sono appena alzata e già rido: se questo non e' un meraviglioso modo di cominciare la giornata!
    Ti informo che il Lagaccio e' uno dei biscotti che amo di piu e accompagna le mie colazioni d una vita. Peccato che debba comprare quelli industriali non vivendo a Zena, ma per questa volta puoi risparmiarmi la panettonata sulla ci collottola. Prima o poi riuscirò a prenderti? Un bacione ma grande, Pat

    ReplyDelete
  11. Che tu sia portatrice sana di insania è un dato di fatto, che tu sia anche divulgatrice di leggi non newtoniane non mi sorprende, quello che mi preoccupa sono le tue intenzioni future piuttosto! :P aahahahahahaha
    PS
    Qui ci vorrebbe un editore che ti costringesse a scrivere con regolarità dietro lauto pagamento...io di sicuro mi abbonerei per leggerti e non scherzo...sarebbe impagabile avere una sponda con il quale prendere per il biiiiip un pò di situazioni!
    :DD

    ReplyDelete
  12. oK, MI SOTTOPONGO VOLENTIERI AGLI STUDI DI COTANTI SCIENZATI per confermare la regola di Nigella!
    P.s. E ora non farti attendere troppo, altrimenti mica posso stare calma! :D

    ReplyDelete
  13. @ Ka': io twitter lo raccomanderei a tutti, soprattutto per come lo usiamo noi ahahahaha :-D

    @ Araba: guarda secondo me ci sono due possibilità: o iniziano a far su degli esperimenti su di te (impedendoti di correre a 50 km al minuto, una sorta di incrocio fra il licaone e la ferrari), oppure Nigella e Co ti portano in tribunale come prova difensiva :-D

    @ Acquolina: la nostra Stefania è l'eccezione che conferma la regola. Quando un panetto di burro la incontra, subito dopo deve andare da uno psicologo.

    @ Chiara: oh guarda quando l'ho sentita sono rimasta basita. Al più presto vi racconto tutta la storia ;-)

    ReplyDelete
  14. @ Pupaccena: tonno e telefilm forever!!! No no, ve la racconto sì, sono mesi che mi tengo questa informazione preziosa, non vedo l'ora di condividerla con voi.

    @ Fla: ciaooooooooooooo :-))) Spero la prossima settimana di riuscire a postare con un po' più di regolarità... (eh sì, L'Araba è così, non ci si può far nulla :-P)

    ReplyDelete
  15. @ Ale: non vedo l'ora di leggere di Malvaldi, temevo fosse una cagata, ora me lo confermi!
    E voglio leggere anche tutto il restoooooooooooo :-)
    Caffé della Menopausa trema: stiamo per tornare!

    @ Patty: ecco, allora non mi ricordavo male (a proposito dei Lagaccio) forse lo avevi scritto in uno dei tuoi post.
    Dai, vorrà dire che ti prenderò a colpi di panettone genovese la prossima volta :-P

    ReplyDelete
  16. @ Gambetto: fai bene a preoccuparti! Sei saggio :-P

    Guarda, io per la questione editore ci sto!
    Aspetta che metto un annuncio: offresi numero indeterminato di editori che danno scadenze da incubo e che al momento di pagare cincischiano e si perdono in pianti da coccodrillo, in cambio di editore che paga regolarmente per scrivere sul blog!
    Rispondete numerosi, non astenersi perditempo.

    ReplyDelete
  17. @ Stefania: qualsiasi cosa per la scienza! La regola di Nigella va assolutamente ufficializzata :-D

    ReplyDelete