Friday, 14 January 2011

Di partenze veloci, di scadenze allucinanti, di post non scritti, di crêpe da urlo mangiate!

No, non sono una crêpe con le patatine intorno, e nemmeno coi würstel

Pant pant pant... vi scrivo da Parigi, sono qui da bel po' ormai, ma in tutto questo tempo non sono mai riuscita ad avere un attimo libero da dedicare a me stessa, al blog, e nemmeno a tutto il resto.




Le feste le ho passate lavorando, mi sono giusto concessa due giorni per riuscire a comprare qualche regalo, ed una mezza giornata prima della partenza, dopodiché ritmi lavorativi da paura per rispettare una scadenza importantissima.
Ee sono ancora in ballo, perché ora di scadenza ce n'è ovviamente da rispettare un'altra... diciamo pero' che il peggio dovrebbe essere passato, si spera, e i ritmi lavorativi dovrebbero assumere forme decisamente più umane, per cui dalla prossima settimana dovrei riuscire finalmente a passare da tutti voi e pure a ricominciare a postare normalmente, per cui aspettatevi cialtronissimi reportage dalla Ville Lumiere!

Detto questo, posso non mettervi al corrente della meraviglia mangiata oggi???
La foto è stata fatta al buio e di corsa (le papille gustative volevano la loro parte) e le uniche fonti di luce erano le candele rosse.

La crêpe è stata divorata in un luogo che è ormai divenuto un luogo di perdizione per quanto mi riguarda, e vi lascio pure l'indirizzo perchè davvero merita.
Se avete intenzione di bere un buon Sidro e mangiare crêpe per cui leccarsi i baffi, in un ambiente piccolo, accogliente, e di sapore antico, questo è il posto giusto:

La Cidrerie du Marais
4 rue de Sévigné
75004 - Paris


Ed eccovi la "non ricetta" di quel che vedete nella foto:

Le crêpe le sappiamo fare tutti per cui... prendete una crêpe, ripiegatela a metà, e mettetela in un piatto.
Spalmatela con un po' di miele.
Tagliate una o due fette di Pain d'Epices e riducete le fette a bastoncini.
Preparate un meraviglioso gelato agli speculoos (e si', nel gelato devono anche esserci abbondanti pezzi di biscotto) e mettete una grossa pallina al centro della crêpe.
Tostate i bastoncini, circondate la pallina di gelato con "raggi" di Pain d'Epices, ed annaffiate il tutto con un po' di miele tiepido.

bɔn‿a.pe.ti/

(maledetta azerty faccio una fatica porca a scrivere con questa tastiera, riportatemi a Londraaaaaaaaaaaa)



12 comments:

  1. Ahahahahahahahahahhahahaha :DDDDDD
    GodBlessCialtronStyle!!!
    Rido come un deficiente davanti al pc cosa si può volere di più...un pò di gelato agli speculoos magari!!

    ReplyDelete
  2. faccio prima ad andare a Parigi a mangiarli lì, è una buona scusa, no? Beata te....buona giornata cialtronesca in quel di Parigi...

    ReplyDelete
  3. ohhhh! che bontà divina! Mi stai confondendo le idee: Londra o Parigi per un week-end di fuga???
    un abbraccio, Antonia

    p.s.: quando un caffè a Genova?

    ReplyDelete
  4. No, dico, ecco perché non scrivi, perché sei sempre in posti meravigliosi! E io qui, senza nemmeno quella crepe!!!!

    ReplyDelete
  5. @ Gambetto: tu ridi come un deficiente, io invece mi sento deficiente :-DDDD Da quando ho messo piede a Parigi, anzi già sull'aereo, non ho fatto altro che limare il lavoro da consegnare qui, per non parlare del povero zeb che si è fatto un mazzo tanto per adattare il mio lavoro nella lingua di Pierre Hermé!

    @ Chiara: oh si' è una scusa validissima!!! Consiglio anche io di fare un salto a mangiarla qui, piuttosto che prepararsela a casa :-P

    @ Antonia: tranquilla non sei l'unica ad aver le idee confuse sui miei spostamenti, io sono la prima a non sapere dove vivo esattamente, in pratica vivo su aerei e treni, Genova la considero di passaggio :-D

    Rimango tutto il mese a Parigi e, secondo previsioni dovrei essere a Genova in febbraio (dovrei rimanerci fino ai primi di marzo) a meno che non debba ripartire, e a meno che sabato non sia a Londra, insomma dipende da diversi fattori :P
    Quindi caffè a Genova soon (che fra l'altro ho una SUPER camomilla in sospeso con Ale!!!)

    @ Stefania: Montalbana del mio cuore, prima o poi verrai ricompensata di tutto!!! :-DDDD
    Un bacione!!!

    ReplyDelete
  6. Ciaoooooooooo...beh appena ti fermi....passa chez moi...anzi facciamo così domani posto e ti linko il post...così ti vengo incontro, buon weekend....

    Ovvio che poi se torno a Parigi andrò in quel luogo di perdizione della linea....baciozzi, Flavia

    ReplyDelete
  7. London calling.....The trouble is,you'll never find crepes of that ilk in London.However,there are those Eccles cakes at St John....
    Rue de Sevigne' sound awfully familiar,don't know why....
    Rivulets of love.

    ReplyDelete
  8. @ EliFla: ecco perdizione della linea è il termine adatto!
    Buon weekend anche a te :-)))

    @ Edith: let's open a crêperie of that ilk in London, then!
    Mmmh Eccles cakes... I want one of them right now!!!

    Rue de Sévigné is not so far from Saint Paul metro station, dunno if this info can help...

    xoxo

    ReplyDelete
  9. ecco, mi toccherà fare gli speculoos per poi farmi il gelato... marò che buoni!!!
    quel piatto candele rosse o no, me lo papperei qui, ora...!

    ReplyDelete
  10. Che goduria di crepe! Me lo segno l'indirizzo.
    Sarà destino... tu sei più libera e io + incasinata :-/

    ReplyDelete
  11. @ madama bavareisa: ecco brava fai il gelato, cosi' veniamo a rubartelo in gruppo :P

    @ Auramaga: oh merde! Che peccato :-/
    Anche io ho parecchio da lavorare in questi giorni, ma visto che le scadenwe urgenti sono state rispettate, adesso posso gestirmi gli orari in maniera un po' diversa e lavorare ad un ritmo da non scadenza immediata, per cui si' dovrei essere un po' più libera.
    Comunque in settimana se vedi una in Rue du Cardinal-Lemoine che gira con una penna sull'orecchio e una matita dall'altra sono io :-DDD

    (Sul serio, mi è già capitato di dimenticarmi la penna sull'orecchio ed accorgermene quando ero già per strada!)

    ReplyDelete