Thursday, 6 May 2010

Let me introduce you the FOCASSINI: un po' focaccia, un po' grissini!


Secondo voi potevo resistere? (Pur diffidando)
E secondo voi potevo resistere a non voler trovare il modo di farli a casa, dopo averli assaggiati, e dopo aver ammesso che erano buoni?





Il sapore è quello della focaccia secca, non quella del grissino classico. Del grissino ha solo la forma.
Per cui, credo, non ci voglia una scienza a riprodurli.

Io me la tento, secondo me si fanno così, visti anche gli ingredienti indicati nella confezione (e visto che questa sarebbe anche la ricetta della focaccia secca :P)

- 250 g di farina
- 170 g acqua tiepida
- 25 g di lievito di birra
- 50 g di strutto (oppure olio di oliva)
- sale qb
- Olio di oliva per ungere la teglia

Sciogliere il lievito in 70 g di acqua, dopodiché aggiungerlo alla farina.
Mescolare il tutto e aggiungere il sale, lo strutto, e la restante acqua.
Impastare bene, con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una consistenza cremosa.
Se avete la planetaria, beh lo sapete anche voi, il lavoro si riduce notevolmente.

Ungere una teglia e con le mani unte disporre l'impasto sulla teglia.(in questo caso si formeranno delle strisce invece che stendere l'impasto per la focaccia)

Avvolgere il tutto con della pellicola trasparente.

Lasciare lievitare in un luogo caldo (per esempio nel forno caldo e spento) per 1 ora e mezza.
Cuocere a 220°C per 10-15 minuti.



Oppure (e forse è la cosa migliore, visto che la ricetta di cui sopra non l'ho mai sperimentata in versione grissino) si potrebbe seguire il procedimento che vedete nel video qui sotto, modificando solo la parte finale: cioè niente farina di riso prima di metterli a cuocere, ed invece spennellarli con olio e sale.
La salamoia classica temo li renderebbe troppo morbidi...

Insomma, io al momento non ho la possibilità di fare questo esperimento, però potrebbe essere un'idea, anche perché sono davvero gustosi e diversi dal grissino classico!

Il video che vi consiglio di guardare è di Vittorio, un genovese DOC trapiantato in California.
Persona più che affidabile, non solo perché è davvero in gamba, ma anche perché è figlio d'arte!
Suo padre aveva un panificio ai Macelli di Soziglia, e con questo ho detto tutto... (per i non genovesi: fidatevi, è una garanzia!)

Guardando il suo sito ed i suoi video, verrebbe da pensare che questo sia il suo mestiere, che faccia questo nella vita di tutti i giorni, invece no... guardate qua 
L'articolo merita di essere letto per intero! 

Il suo sito è un gioiellino, imparerete un sacco di cose interessanti.
Quando avete tempo per farlo, sondatelo in lungo ed in largo perché ne vale davvero la pena.
Trovate tutto qui
Ma prima guardate il video :P


8 comments:

  1. Buoni!! Io non sono dotata per cucinare tutto ciò che è "panoso" quindi mi rimetto ai supermercati.

    Però, ho provato (io non scordo mai), il caffé al ginseng ed è buonissimo! Grazie per la dritta.

    ReplyDelete
  2. Tutto ciò che è panoso è un pain in the ass da preparare, però se uno ha il tempo (e un forno decente) ne vale la pena.
    A Parigi ci esco fuori di testa senza il gas!

    Aaaaaah fantastico che tu lo abbia provato, e soprattutto che ti sia piaciuto!
    Ora la domanda imbarazzante... a te fa venire sonno? Ahem ^^
    Perché a Zebulon no, ma a me sì :P

    ReplyDelete
  3. Mai dormito meglio :)
    A me il caffé (e apparentemente anche il ginseng) non tiene sveglia. L'unico sintomo che ho notato è che se ne bevo troppo mi tremano le mani.

    ReplyDelete
  4. Ho letto questo post...stamattina all'alba...poi ho visto il link e letto l'articolo...sono tornato per commentarti ma mi sono accorto solo adesso che avevo aperto la pagina ma senza andare oltre.
    Posso solo dirti che sono COMMOSSO...oramai spreco le lacrime ma è così...per queste cose ne vale la pena!
    PS
    Comincio a maturare una certa "dipendenza" da tuo blog...è normale?! ehehhehe :PPP

    ReplyDelete
  5. Seems simple enough to do, but yummy nonetheless! Typically the kind of stuff I could bring at work for a little snack ^^
    Can you bring me a box (or bag) of this hybrid version, next time? :P

    The guy in the video is funny, he is quite atypical! You wouldn't expect someone with a job like that to shoot that sort of "cooking" video :)
    Plus, he got the same t-shirt that you offered me, but mine has a better color :D

    ReplyDelete
  6. @ Auramaga: io sono un po' aliena anche con le anestesie talvolta, ma la prima (ed unica volta) in cui ho provato il ginseng, l'ho fatto in tempo di esami e mi hanno trovato con la bottiglietta in mano, e la faccia piantata dentro al libro, che me la ronfavo alla grande :-D
    Il caffè solitamente mi mette sonnolenza (mi sveglia invece il pocket coffee! Sarà perché unito al cioccolato gioca sicuramente un ruolo diverso) e qui invece unendo caffé e ginseng zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz a me rilassa tantissimo :-D

    @ Gambetto: e ne vale la pena sì, per queste cose! :-))
    Oh, e le dipendenze vanno assecondate: come to the dark side, we have cookieeeeees :-D
    (detto col vocione, ovviamente)

    E comunque 'ste dipendenze sono reciproche, siete peggio di una tdrooooga!

    @ Zeb: Yes I can do it for sure!
    (dunno if they will arrive entire, but we can try :P)
    Oh yes the guy is great!
    Yes, true for the t-shirt ahaahahaa :-D

    ReplyDelete
  7. Thanks :D And fear not: entire or in pieces, they'll find their way into my mouth :P

    ReplyDelete
  8. Ahahaha I was sure about!!!! :-D

    ReplyDelete