Friday, 30 April 2010

Gelukkig Koninginnedag! (Met twee Vla recepten!)


(Buona festa della Regina, con due ricette di Vla)
Tutti gli anni, il 30 di aprile, l'intera Olanda è in festa.
La nazione intera si veste di arancione per festeggiare il Koninginnedag, ovvero, il giorno della Regina.
Arancioni sono i vestiti, i capelli, le case, le barche, i mezzi di trasporto, i cibi, gli accessori, le bevande, gli animali, talvolta le acque, e persino l'aria.
La vera festa però la si vive ad Amsterdam.




Tutto ebbe inizio il 31 agosto del 1885, il giorno del quinto compleanno della principessa Wilhelmina, è in questo giorno infatti che si iniziò a festeggiare il Prinsessedag (cioè, il giorno della Principessa).

Cinque anni dopo, con la morte di Willem III, le cose ovviamente cambiarono.
Il trono passò a Wilhelmina che, diventando Regina,  dovette "abbandonare" il titolo di Principessa.
Il Prinsessedag non aveva più senso di esitere, si iniziò quindi a festeggiare il Koninginnedag.

Fino al 1948 la data dei festeggiamenti rimase quella del 31 di agosto, dopodiché, le cose cambiarono.

Il trono passò a Juliana, figlia di Wilhelmina, nata il 30 di aprile.
E da quel momento in poi, la data è rimasta invariata.

La Regina attuale è Beatrix (figlia di Juliana) nata però il 31 di gennaio: troppo freddo per festeggiare come si deve!
Così, si è deciso di festeggiare Beatrix nel giorno del compleanno della madre, perché a fine aprile l'Olanda è al massimo dello splendore.


In questa giornata, ad Amsterdam, arrivano tantissime persone (un po' da tutte le parti del mondo) non esiste infatti un angolo della città in cui non si festeggi.
Di solito la cifra si aggira intorno ai due mlioni di persone.
La città si trasforma in un enorme party, e la cosa non dura solo un giorno.
Difatti, già due giorni prima, si inizia a vedere, a vivere, e a respirare arancio, e lo si fa a tempo di musica!
Giorno e notte.

L'arancione è quindi ovunque, e la fa da padrone: "oranje" in olandese (si pronuncia "oragne")
Questo fenomeno, chiamato Oranjegekte,  si verifica in due occasioni: in questa giornata, o durante i campionati mondiali, o europei, di calcio (come potete anche vedere in questa foto)





Quel che succede in questi giorni è un qualcosa di indimenticabile, non solo perché in ogni angolo di strada viene montata una cabina dischi, con tanto di piatti, mixer, e casse, non solo perché persino intere case vengono rivestite di arancione, non solo perché persino le torte, i muffin, i donuts hanno quel colore, non solo perché vedi i poliziotti ridere, scherzare, e battere il piede a tempo di musica, ma anche perché in quei giorni c'è libero mercato.
Esatto! Ognuno è libero di montare un piccolo stand, o anche di adagiare i propri prodotti su una scatola di cartone capovolta, e vendere tutto quel che vuole.
E così vedi i bambini vendere i loro disegni (io trovo questa cosa fantastica!) ma anche i loro giocattoli, altre persone vendono cinque minuti di massaggio alla schiena, altri vendono una sorta di "scomessa": se sei in grado di mangiare tre biscotti secchi in un tot di tempo vinci (mi pare sia 3 biscotti in 2 minuti, se non ricordo male)
Paghi 5 euro se perdi, ma ne guadagni 20 se vinci.
E di solito si perde :P



Insomma, ognuno può vendere quel che vuole, se parti dall'Italia con una cassa di vino puoi venderlo a bicchieri, per esempio.
Puoi vendere fette di torta, o cose che avevi in casa e di cui ti vuoi liberare, cianfrusaglie varie, e cose che mai potresti pensare che qualcuno sia interessato a comprare.
Ma anche cose fatte con le tue mani.

Insomma, puoi vendere tutto quello che ti passa per la mente!
Non solo, è anche una bella vetrina se vuoi farti pubblicità nella tua attività, tutti possono vedere i tuoi prodotti, comprarli, e prendere un biglietto da visita, per esempio.
Questo ovviamente funaziona anche, e soprattutto, in campo musicale. E comunque in tutti i campi artistici.

Puoi inoltre ballare per strada, saltare su una barca a caso, o salire su uno dei palchi montati sull'acqua e ballare, suonare, o cantare. Puoi sdraiarti nei parchi, giocare, dipingere (e magari vendere quel che hai appena dipinto) suonare uno strumento, disegnare, vendere piante, dischi, cd fatti da te, insomma quel che vuoi!

Gli olandesi sono socievolissimi, se salti su una barca ti trattano come se ti conoscessero da sempre.
Lo stesso accade in qualsiasi locale pubblico, anche negli altri giorni dell'anno.
Ed in questo giorno l'unica bicicletta che riesci ad usare è quella d'acqua :-)
C'è troppa gente!


Questa è una giornata particolare per me, ha fatto parte della mia vita per lungo tempo, ed oggi la vivo da lontano con grande nostalgia. Perché l'Olanda vissuta ogni giorno, giorno per giorno, anno per anno, mi manca tantissimo.

Parlarvi di questa giornata, ha ovviamente lo scopo di farvela conocere nel caso non l'aveste mai vissuta di persona, ma sotto sotto, è per me anche un modo per riviverla attraverso queste parole ed immagini ;-)


Qui ci sono dei video che vi posto giusto per farvi vedere l'atmosfera della città in festa.
Fate finta di non vedere e sentire il tizio che parla, purtroppo non ho trovato di meglio ^^














Dopo questa panoramica vi lascio una ricettina, quella del Vla.

Il Vla è una crema fantastica che puoi comprare in cartoni da litro (tipo latte) in qualsiasi supermercato.
Esiste in vari gusti: vaniglia, cioccolato, vaniglia-cioccolato, cipolata (no no c'è la cipolla dentro, ma altre cose buonissime :P), caramello, caramello e frutta (fragola, o banana, o pesca, o albicocca) ed altri gusti.
Esiste anche la slagroomvla (che contiene panna) e la dubbelvla (quella a gusti doppi)

Altra particolarità di questa crema è che, a prima vista, può sembrare come una crema pasticcera da versare in una coppetta e da mangiare col cucchiaio, ma la consistenza è più  liscia e vellutata, non so come spiegarlo.
Diciamo che è viscosa come lo yogurt intero ma ha sapore di budino.

In più, nel caso dei gusti doppi (per esempio vaniglia-cioccolato, o vanilla-fragola, etc) i gusti scendono nella coppetta in maniera separata. Anche qui è difficile da spiegare ^^
Non so per quale straordinaria magia i due colori, pur convivendo insieme nello stesso contenitore, non si mischiano fra loro. Nemmeno se li giri col cucchiaino! Il colore della vaniglia rimane pulito. Il massimo che ottieni, cercando di capire come e perché mentre ti dai da fare col cucchiaino, sono delle interessanti spirali, o disegnini bicolori, nella coppetta, non è fantastico? :P

Le foto possono aiutare alla visualizzazione del misterioso fenomeno.
E vi assicuro, persino gli olandesi che ci sono nati col Vla in casa, ogni volta che lo mangiano tentano di mischiare i due colori, ed io con loro :P








Io la ricetta ve la do, ma se capitate in Olanda, andate nel primo supermercato e compratela.
Vi accorgerete che la differenza è tanta, e questa me la tirate in faccia!:-D
Anche perché loro hanno un latte che è davvero troppo diverso dal nostro. Credo sia veramente il miglior latte al mondo! E' come se fosse più dolce e più cremoso.

Vanilla Vla:

- 1 litro di latte
- 50 grammi di maizena
- 50 grammi di zucchero
- 1 uovo
- 1 baccello di vaniglia
- 1 pizzico di sale

Portate il latte ad ebollizione col baccello di vaniglia e spegnete il fuoco.
In una ciotola mescolare l'uovo, il sale, lo zucchero, ed infine aggiungete la maizena (meglio fare tutto col minipimer)
Prendete il latte bollente e versatelo a filo, sul composto, mescolando bene, in modo che non si formino indesiderati "grumi".
Mettere tutto di nuovo nella pentola e riportare a bollore mescolando per 3 minuti, come si fa coi budini.

Chocolate Vla:

- 1 litro di latte
- 100 grammi di cioccolato fondente
- 100 grammi di  zucchero
-  50 grammi di maizena

Mettete il latte sul  fuoco con lo scopo solo di scaldarlo, quindi a fuoco basso.
Quando è caldo toglietelo dal fuoco.

Far fondere il cioccolato a bagno maria, dopodiché unire al cioccolato sciolto lo  zucchero, la maizena, ed una tazza di latte caldo.

Mescolate bene il tutto ed unitelo al resto del latte.
Portate ad ebollizione, mescolando per i soliti 3 minuti.

Non so dirvi quanto duri nel frigo, perché solitamente non dura :P

Eet smakelijk!


Fatemi dire un'ultima cosa: Beatrix è una Regina fantastica, te la puoi persino trovare di fianco quando sei in bicicletta, perché anche lei è una che pedala! :-)

PS: ah, e riconrdiamo che Beatrix è cugina della Regina Elisabetta!

13 comments:

  1. (I just lost my comment after my connection was cut, so this is take #2 ^^)

    Dutch sure know how to party! It's quite impressive to see all those people and all this orange everywhere :D And they keep a good spirit, even drunk or high :)) No need to have hundreds of cops everywhere like in our countries. Or maybe they are there undercover, wearing wigs and partying with the crowd? :P
    Next year we go in Amsterdam celebrate the Queen's birthday, that's a promise ;)

    And while we're there, we'll go buy some vla! In the meantime, I'll follow your recipe to make some at home. Even if you say it's something else, it can't be bad, right? :D
    But how come one has to boil the milk twice for the vanilla version, and once for the chocolate version?

    *Happy B-day, Beatrix!!*

    ReplyDelete
  2. (shit ^^)

    Oh yes, they know how to party for sure!
    Well, the fact is that they are really civilized ones, for example if they go to a party the one that drives doesn't drink at all.
    The week after he will drink, and somebody else will drive.
    It was always like that, long time before the "drive safely campaign".

    So, since the whole country usually know how to behave, also the police trust this fact.

    It is true that in a day like this one there are also a lot of tourists, and of course the police check things, but in a way that you almost don't notice.
    And yes, they could really be undercover wearing wigs and so on :-D
    But this is possible just in a country like Holland, where the only really high ones are the italians :-DDDDDD
    I mean, it is the truth.
    Dutch can party pacifically, cause it is in their DNA.
    If you do something like that in Italy, after a few minutes you think a nuclear weapon has been used :-D
    And yes, next year we go! ;-)

    About the vla, yes can't be bad, but you'll see the difference with the real one :P (sluuurp!!!!)

    Oh, and about the boiling part, yes there is a reason, well... two! :-)

    The first one is that if you want the vanilla to give some flavour to the milk, you need to boil it inside of it.
    But after that, you need to boil the whole thing to get the cream :-)

    The second thing is that the vanilla one, not having the "help" of the chocolate, needs to boil a bit more to get thick, so it is not a bad thing if it boils twice ;-)

    ReplyDelete
  3. Hello there!Ho scoperto il tuo blog per puro caso,attraverso il blogo di Stefania (Araba Felice).Favoloso,cosi tante cose che adoro...
    I sense a kindred spirit here...
    Random question:do you know/like a tv series called The League of Gentleman?
    Anyhoo,passa a casa Pilaff,sarai benvenuta!

    ReplyDelete
  4. Hi Edith! Welcome, and thank you:-)
    (quel Pilaff è un colpo di genio!!!)

    Oh yes, I know/like The League of Gentleman, it was really funny!
    "Welcome to Royston Vasey, you'll never leave!" :-DDD

    Non sono mai riuscita a vedere tutti gli episodi, e tutte le stagioni, diciamo che li ho visti un po' randomly, magari un giorno riparerò al danno :P

    ReplyDelete
  5. Dunque fammi capire...di origine sarda,legata alla Liguria, cresciuta in Olanda con una grande devozione per tutto ciò che profuma di british, ora a Parigi...mi sono un po' persa per strada...mica è semplice seguire i tuoi percorsi! (Mica? Non lo usavo da secoli...ma ogni tanto le mie radici lombarde risaltano fuori!)

    Questa festa è proprio coinvolgente: l'arancione mette allegria! Ho il soffitto del bagno e gli accessori della cucina in un perenne omaggio alla regina d'Olanda (e non lo sapevo!)...

    ReplyDelete
  6. @ Virò: ahahaha non ti preoccupare non sei l'unica a non capirlo, persino quelli che mi conoscono di persona (e da parecchi anni) non hanno ben capito, e talvolta neppure io :-D

    Ora provo a fare un po' di luce: nata a Genova (e GENOANA doc) da genitori sardo-toscani (nel mio sangue scorre quello di Leonardo da Vinci :P) vissuta a Londra per lungo tempo, e poi trasferitasi in Olanda (anche qui per lungo tempo).
    Penso e sogno in inglese, talvolta mi incazzo in olandese, e quando parlo in italiano mi capita di fare confusione coniando termini inesistenti. Al momento Parigi mi porta via un bella fetta di spazio (fidanzato e lavoro) e nonostante ciò non parlo francese. Diciamo che quando lo faccio mi invento le frasi ^^
    In più mantengo un piede a Cagliari ed uno a Pescara (sempre per lavoro) ed il terzo piede lo tengo a Genova, ovviamente.
    Sono un treppiede, lo ammetto! :P

    E' vero l'arancione mette allegria! Beatrix dice dalla regia che la tua cucina è di buon gusto, e ti suggerisce di fare una replica della festa proprio fra pentole e posate :P

    ReplyDelete
  7. Più che un post...questo è un flusso dell'anima venuto a galla...che abbia una luce arancione poco importa :)
    Domanda: ma la tua parte inglese, sarda, olandese, francese etc.etc. convivono proprio come in multi-dubbelvla...ci sono tutte ma senza mischiarsi mai? :P

    ReplyDelete
  8. Mmmmh bella domanda! :-)
    In realtà sembra complicato ma forse è più semplice di quel che possa sembrare.
    Le parti non hanno assolutamente le stesse percentuali, e quella che domina è senza alcun dubbio quella Inglese, poi viene quella Olandese (che talvolta per certe cose le scavalca un po' tutte) e la parte Italiana salta fuori solo ai Mondiali di Calcio (se la formazione mi convince) e quando si parla di cucina.
    Insomma immaginati un dubble vla con alcuni pezzi di frutta dentro ;-)

    Vi chiederete, sì ma il Genoa dove si piazza in tutto questo? Beh, il Genoa è stato fondato dagli Inglesi! :P

    ReplyDelete
  9. Ehehehehe :DDDDD
    Me la aspettavo l'ultima cosa...credimi l'aspettavo al varco! :D

    ReplyDelete
  10. Azzz mi conosci troppo bene! :-DDDD

    ReplyDelete
  11. Solo fortuna :)
    In attesa del giallo sulle scarpe...waiting for...ehehehe
    Alla prox :D

    ReplyDelete
  12. Ahahaha mi hai fregato :-D
    (il giallo sulle scarpe verrà svelato presto :P)

    ReplyDelete
  13. Ciao Muscaria vagabonda!
    Lo sono anch'io, ma in modo molto più domestico (mai vissuto fuori italia).
    Ho scoperto il tuo blog cercando siti sul Koninginnedag, a cui ho partecipato 3 volte, la prima vendendo anch'io pasta italiana e vino toscano con un'amica che ora vive là...
    Che ricordi fantastici...
    E proprio quella volta ho fatto il mio primo incontro con il mitico Vla (solo di supermarket, ma buonoooooo!!!). Mai provato quello alla vaniglia con le amarene fabbri? io putroppo no, ché non avevo mai i due ingredienti a disposizione, ma mi son convinta che stanno da dio insieme...
    Ho trovato le tue osservazioni sulla festa e sull'Olanda e gli Olandesi perfettamente in linea con le mie, forse perchè ben istruita dagli amici là emigrati che non si sognano manco lontanamente di tornare in "madrepatria" (perchè dovrebbero?).
    Anche il figlio della mia amica, a 7 anni, è andato a mettere giù lo scotch la sera prima per il suo "besetz" e poi vendere i suoi giocattoli il giorno dopo...
    Grazie per aver parlato nel modo giusto di tutto ciò e per avermi ricordato il Vla :)
    (Sono Merilille su MSN, non so qua come funziona...)

    ReplyDelete