Saturday, 24 April 2010

Domà (così che l'Aquila possa volare sempre più in alto)




Alcuni di voi ricorderanno che l'anno scorso, dopo il terremoto dell'Aquila, alcuni artisti italiani (grazie ad un progetto di Jovanotti, Giuliano Sangiorgi e Mauro Pagani) si erano uniti per produrre un singolo dal titolo "Domani" . Lo scopo, era quello di raccogliere fondi per sostenere gli interventi di ricostruzione e restauro del Conservatorio del Teatro Stabile dell'Aquila.
A poco più di un anno da quel giorno sono state vendute 450 mila copie, e la cifra raccolta supera il milione di euro.

Qualche mese dopo, per la precisione il 21 giugno 2009, la Sardegna (che credo sia senza dubbio la regione che più si sia sbattuta per l'Abruzzo, da molti punti di vista) ha fatto una cover di questa canzone per raccogliere fondi utili a salvare l'arte in Abruzzo.
I cantanti sono sconosciuti ma bravissimi, gente che ha sempre dato tanto per la musica (e si sente!) ed anche loro hanno contribuito ad una raccolta di fondi non indifferente.

Ma tutto questo lo sto dicendo perché, grazie alla mia amica Fed (abruzzese doc) ho scoperto che, ad un anno dalla produzione di "Domani", ben 63 musicisti aquilani hanno prodotto la loro personalissima cover (nel loro idioma e con un testo riadattato)


Non inizierò col mostrarvi il video originale, che alcuni di voi conosceranno certamente, e che altri invece sicuramente non conoscono.
Preferisco mostrarvi prima quello degli aquilani, poi quello dei sardi, ed infine l'originale.
Voi, ovviamente, siete liberi di guardarli nell'ordine che più vi aggrada ;-)

Non so come la pensiate voi, ma a mio parere questi battono di gran lunga quello di Jovanotti & Friends.

Vi faccio un copia e incolla del testo in aquilano.
Per chi non capisse l'idioma, esiste la versione sottotitolata del video, qui

Aggiungo con orgoglio di non aver avuto bisogno dei sottotitoli, e di non aver nemmeno letto il testo prima di ascoltare la canzone. Ormai dovranno darmi il passaporto abruzzese ;-)
Ho poi riguardato la versione sottotitolata e sì, ne ho avuto le prove, merito il passaporto!
Mi mancavano giusto un paio di parole ^^


Tra Pettino e Camarda passa la faglia di tutti
coju radon de jorno ji massera nn dormo.
Addò vajo a finì domà
Do vajo?
Tra la tenda e ju mare mò tengo casa a Pagliare
na coppa de piastra messa là a dondolare
nanzi a na strada infinita
…è na statale
Dei bai dei
Temè
old mi ma che sta a dì?
Che sta a dì?
Dice che, te steo a dì, stamme a sentì
Ma domà, domà me tengo rizzà
ju tempo passa e ce demo da fa
Se nn ce ice sfiga
fa na botta da tre
l’era ittu Giuliani
issu ice cuscì
(RAP)
Dopo 6 mesi de tenda
ji non me reconosco, abituato aju sebac mo’ va bona ogni posto
Ogni scossa che sinti chiami tutti ji parenti, oh ma’ la sci
sentita, ji non so sentito gnienti!
la sci sentita era 4 pe mì
recomenza domà
Da Coppito a San Sisto era tutto n’arrosto
castrato o cottora
come a ferragosto
Addò magnerò domà
Do magnerò… ‘cazzo ne so
(CORO)
Toooorrooooh Toooorrooooh Toooorrooooh
(RAP)
Dove berrò domani coju centro invaso daji topi e daji cani,
se vedemo domani a Piazza Palazzo colla callarella mani
Tra ji monti e ju mare torneremo a nuotare
e ju casello non me lo fa pagare
ju sfollato ju vidi
domà
non sa che è na prua
Auà cullù è Aquilaaano
Ji so dell’Aquila e manco ju meteo sapea addò stea mo lo sa pure
Obama lo sa l’Unione Europea
Lo sanno quiji che pe tempu se so fatti ji conti e mentre contavamo i
morti issi conteano i sordi
Ma almeno casa te la tè?
Sci ma è E maè e ti?
è B
E sci
E no
E mò?
Eh boh non me la hanno quella de Berluscò,
Madò
Stengo ancora sulla costa, ma vabbò…
Oh mo ecco sinti quello che te ice sta gente
Coju Gran Sassu a nu passu che ce brilla ju sole
E pure a noialtri ce se scalla ju core
Quatrani e quadrane nu
non semo cuscì soli
so chiù ji volontari che nu
non semo cuscì soli
ma sci visti gli clown quanti so’?
mo semo quasci soli
amme na mano a fa sa casetta
Nu semo cuscì soli
c’hanno messo in otto entro na stanzetta
sulla stessa piastra
99 rotonde devi attraversare
Te se gira la coccia, non sai più dove andare
E pensà che voleo ji a Coppito Du’
me retrovo a Pagliare
N’gulo fra che sola!!!
Doma’ sta già ecco
Doma’ sta già ecco
Ma Giuliani, Giuliani Giuliani lo sa, lo sa che na scossa la po refà
E di nuovo Pesciò dice che era da tre l’era ittu Giuliani
Ma sul sito ufficiale vai a verificare
Con na botta deeee….fortuna la puoi azzeccare
Ma che cazzo de vita co ste sleppe da tre
Recomenza Domaaaaa’
Aju Boss domà, domà già lo saccio
Retrovo ji amici co na tazza e n’abbraccio
E di nuovo ju centro è la vita pe me
Recomenzaaaaa….. DOMAAAAAAAAAAAA’
Doma’ so cazzi

Domà





La Sardegna per l'Abruzzo




Jovanotti & Friends




ABRUZZO YOU ROCK!!!!

6 comments:

  1. scommetto che una delle parole incriminate è "quatrani" ;) quella ha mandato proprio in crisi persino me :)

    ReplyDelete
  2. PS: bellissima anche la versione sarda che non conoscevo per niente!

    ReplyDelete
  3. All those versions are great in their own way! But it's true that the abbruzzese one has something more :) And it's great to see them singing in public, and the crowd enjoying that moment and being cheered up.

    Just please remove that "rapper" guy (in white) from the sardinian video :D

    ReplyDelete
  4. @ Fed: ma lo sai che "quatrani! invece la sapevo? (roba da non crederci :-D) L'ho imparata l'anno scorso da Marina che è appunto dell'Aquila (l'amica di Alga) e mi era rimasta impressa perché ci abbiamo scherzato su dopo esserci ingozzate di arrosticini :P

    A me aveva mandato in crisi "callarella" e (ora ridi) la piastra, perché non capivo cosa intendessero dire, poi dooooopo ho capito che si riferiva a quella sismica (posso anche andare a nascondermi ora ^^)

    I sardi sono stati davvero carini a farlo :-)
    E alcuni di loro hanno delle voci notevoli!

    @ Zeb: yes it is true ;-)
    I tried to remove him with the eraser, but didn't work :P
    Anyway it fits in the context cause he is doing what it was done in the original one, even if he has a strong accent ;-)

    ReplyDelete
  5. vabbè, ma se hai avuto ripetizioni private da Marina non vale!!! 'callarella' per me era abbastanza intuitivo anche se da noi si dice in tutt'altro modo :)

    ReplyDelete
  6. @ Fed: come si dice da voi "callarella"? Voglio saperlo! :-)

    Eh lo so, sono stata una privilegiata, ancora un po' di lezioni e posso parlare aquilano stretto :P
    Comunque ricordo la reazione di tutti davanti a Marina che diceva "quatrani", non ero l'unica a non sapere cosa volesse dire! ^^

    ReplyDelete