Friday, 12 March 2010

Thé de Lune - Moon Tea



When evening falls over Shanghai, the halo of the moon polishes giant skyscrapers and beads river waters with drops of gold and jade. A black tea with handsome, finely work leaves is blended with a grand bouquet of fruity, flowery, vanilla'd flavours that honour an ultramodern, newly cosmopolitan city. Similarly, the cup has contrasting overtones-simultaneously mild and perfumed, smooth and very slightly peppery.

[via www.mariagefreres.com]

Quando sono a Parigi  il pellegrinaggio da Mariage Frères è praticamente inevitabile, non solo per l'incredibile varietà di tea e di oggetti legati all'uso di questo (paraphernalia e compagnia bella) ma anche per l'atmosfera dei suoi locali.
Il chaos discretamete silenzioso dei suoi interni, i vari profumi che si percepiscono in maniera delicata senza mai essere fastidiosi per l'olfatto, ed il suo ambiente rétro, fanno di questo posto il luogo adatto ad esplorare le diverse varietà di tea non solo con la vista, ma anche con l'olfatto.
Ogni tea ha infatti il suo sample che puoi toccare, annusare, e comparare con altri.

Di solito si va in quello nel Marais (30 rue du Bourg-Tibourg, Paris 4e) anzi è l'unico che conosco a dire il vero, nonostante vi siano diverse sedi sparse per Parigi.
I negozi nel Marais in realtà sono due (tre, se teniamo conto di "Le Parfum du Thé") e sono posti uno di fronte all'altro.
Uno è il  "Tea Emporium" e l'altro è il "Thé Français".


La cosa migliore sarebbe andarci in giornate infrasettimanali  perché di sabato, si sa, il chaos regna ovunque.

All'interno del "Tea Emporium". oltre alla varietà di tea da comprare sfusi e non, c'è una sala da tea (però, nonostante abbia letto l'interessantissimo menu più di una volta, devo ancora testarla, quindi non so dirvi altro...)
Al piano superiore invece, c'è una sorta di museo del tea (anche quello non l'ho ancora visto).




[Le foto del negozio non sono venute un granché ma ho dovuto scattare sempre di corsa, cercando di  non dare troppo nell'occhio, non gradiscono che si scattino foto a quanto pare, e la mia macchina fotografica non è decisamente fra quelle che passano inosservate. Inoltre io non photoshoppo mai le mie foto, preferisco gongolare quando sono io a farne una bella e non il pc, per cui beccatevi anche quelle brutte :-P]


Insomma, tutto questo per parlarvi del Thé de Lune, un tea veramente unico.
Bello a vedersi, ha dei petali blu-violetto al suo interno, e con un profumo e sapore davvero indimenticabile.
Io ve lo consiglio davvero!

A black tea with handsome, finely work leaves is blended with a grand bouquet of fruity, flowery, vanilla'd flavours that honour an ultramodern, newly cosmopolitan city. Similarly, the cup has contrasting overtones-simultaneously mild and perfumed, smooth and very slightly peppery.









[starrring zeb's teapot filter]


All'interno del Tea Emporium  potete comprare il tea sfuso, o in sacchetti da 100 grammi, o ancora in lussiosissimi contenitori di vetro, porcellana, etc., e addirittura in scatole che si rivelano essere poi dei carillon (come la Love Box, Zen Box e Happy Box)
Ma trovate anche il tea in diversi tipi di contenitori metallici, cartone pressato, o in eleganti coffret.
Ma potete anche acquistarlo in sacchettini di mussola.
Insomma qualità unita ad un evidentissimo senso estetico (come potete capire anche solo guardando le teiere nella foto in bianco e nero, sotto al titolo)






Inoltre si possono trovare diversi tipi di Gelée de Thé, dolci, vari tipi di cioccolata, e sali aromatizzati al tea.

Nel negozio di fronte, il "Thé Français" troverete una vasta selezione di tea (è qui che vendono il Thé de Lune anche in sacchetti da 100 gr)  ed anche dolcetti simil-muffin (buonissimi quelli al matcha, e ve lo dice una che detesta con tutto il cuore il sapore del matcha e che scappa a gambe levate quando lo si nomina! :-D)

Questo negozio è più piccolo ma più bello a mio parere, in fondo c'è un angoletto in cui sembra che il tempo si sia fermato, ti ritrovi in pieno ottocento... purtroppo è impossibile da fotografare perché lì hai tutti gli occhi puntati addosso :-/
E attenzione al tipo vestito di bianco dalla testa ai piedi (con giacca e cravatta) se vi becca a fotografare sono cavoli! :P

E se siete fortunati beccherete il commesso al quale chiederete "Do you speak English?" e lui vi risponderà "uich, of coursh" così poi non solo quando gli chiederete il tea che volete lui ve lo troverà e vi farà accomodare alla cassa, ma vi ringrazierà dicendovi "mersich" ma anche "orvuarch"

AARGHch!!!







10 comments:

  1. O.O assolutamente tappa da fae nel mio (spero) prossimo viaggio a Parigi!!
    Ma levami una curiosità: cos'è il matcha?

    ReplyDelete
  2. @Muscaria: oooooh, what a great shop! Can we go there? Can I get some of this Thé de Lune? Oh wait... (laughing :D).
    I'm looking forward to go back there with you next time ;)

    @Fed: matcha is a green, powdery japanese variety of tea that happens to be quite trendy in these days.
    You can use it to drink, after using certain tools (you get a green, foamy, grassy and slightly bitter taste) or you can use a cheaper, lower-quality version to put in cakes and sweets.
    Here's a video explaining how to prepare it (to drink): http://www.youtube.com/watch?v=cVdIFZIVMqs

    I hope that was clear ^^ Or Muscaria will explain better, and in italian :))

    ReplyDelete
  3. I meant "a green and foamy drink, with a grassy and slightly bitter taste".

    ReplyDelete
  4. @ Fed: assolutamente sì, ne vale davvero la pena. Io non sono una grande bevitrice di te, mi piace più quasi possederli che altro, però da quando ho messo piede lì dentro mi sa che le cose stanno cambiando, perché la qualità è nettamente superiore a qualsiasi altro tea io abbia mai bevuto prima.

    Per quel che riguarda il matcha, zebulon te lo ha spiegato più che egregiamente!

    Io sarei stata in grado di dirti solo: è una polvere verde (un tea che i giapponesi bevono per tradizione, nonostante il disgustoso aspetto) e che ultimamente da queste parti è diventato fashionable se usato nella preparazione di dolci vari.
    Ah e mangiarlo ti dà la sensazione di aver appena brucato l'erba dello stadio di San Siro dopo una finale di coppa Uefa.

    Ah nr due: credo di essere l'unica al mondo a non svenire davanti alla parola matcha :-D


    @ Zeb: oh yes, really? :-D
    I should thank you for bringing me there, but I am not sure I am gonna do it, since the moon tea is with you and not with meeeee!!!! Sgrunt.

    ReplyDelete
  5. lo voglio -lo voglio- lo voglio - lo voglio.
    Per quanto riguarda il sapore del matcha, concordo. Ci aggiungerei però anche un sentore di spogliatoio, prima delle docce...

    ReplyDelete
  6. @zebulon: thanks a lot for the explanation :) it was perfeclty understable also without Muscaria's help ;)
    I've to taste this tea the sooner the better but I've to admit I'm quite frightened by its look.

    @Muscaria: mmmmmmm, mi piace il sapore dell'erba di S.Siro di prima mattina :P da amante del tea devo assolutamente rimediare alla mia ignoranza :)

    ReplyDelete
  7. @Muscaria: all comes to those who sgrunt... or or is it, "to those who wait"? :))

    @Fed: I still have to try the drinkable version myself, actually :D The little tools made of bamboo are so funny, they'd be a motivation alone (yes, I'm crazy...)

    @all: whether you are a fan or not, I advise you to go tasting sweets at pâtisserie Sadaharu AOKI in Paris when you have the occasion. They might cost an arm and a leg, but they are truly good. Try the roulé au matcha et purée d'azukis (purée d'azukis is a sugary red bean paste used in japanese deserts, and don't do that face ^^;).
    Also Pierre Hermé's macarons and pastries are good (well, I like his matcha and sesame macarons, but Muscaria is not convinced) :))
    All this in the very chic area of Saint-Sulpice, even if they have several shops each.
    http://www.sadaharuaoki.fr/
    http://www.pierreherme.com/

    (Sorry for hijacking this post with my matcha mumbling ^^ But I'm not completely out-topic since it will go very well with a tea from Mariage Frères. Ah!).

    ReplyDelete
  8. @ Ale: boh... qui l'uccellino verde dice "Lo avrai- lo avrai- lo avrai" ma non so cosa voglia dire, e spero non si riferisca al matcha!

    Oh e a proposito, hai assolutamente ragione!
    Quell'aroma e bouquet da spogliatoio (pre-doccia) il mio cervello lo aveva rimosso!


    @ Fed: guarda io non l'ho mai bevuto, l'ho solo mangiato, ma un assaggio un giorno lo farò, anche solo per dire EEEEEEEWWWWWWWWWW :-D
    Magari un giorno sperimentiamo tutti assieme!
    L'attrezzino di bamboo sembra un pennello da barba, e quello lo l'abbiamo! :-D

    @ Zeb: oh yes? sgruntstgruntsgruntsgrunt! :P

    Oh thanks for the infos you've posted!
    And never be afraid of hijacking a post or even going out of topic, you know I don't give a fuck about these things :-D
    I am an "out of topic fan" and I like interactions! :P

    And mmmmh yes those matcha macaron were too heavy and had too much a "grass" taste. I mean, seems to eat grass from the garden after the gardener just cut it! :-D

    (oh and yes, the bamboo tool is funny :-D)

    ReplyDelete
  9. Non sono una grande amante di thé (anzi diciamo proprio che per me è solo una bevanda per quando sto male), ma adoro l'atmosfera che c'è in questi negozi particolarissimi. Adoro come i thé sono presentati, le confezioni e anche tutti i prodotti derivati come particolarissime zollette di zucchero, caramelle, biscottini ecc.

    ReplyDelete
  10. Sì, infatti è proprio per come si presentano questi negozi che uno viene come risucchiato all'interno.
    Per esempio io non sono mai riuscita a comprare niente da Dammann Frères, quello in Place de Vosges, che è sì un negozio che fa il suo effetto, ma lo trovo così freddo che non sento né la voglia di starci più di cinque minuti, né di comprare qualcosa.

    ReplyDelete