Friday, 28 September 2012

Il ritorno alla civiltà, e fine dei miei momenti "spianata e fichi"


E civiltà vuol dire anche connessione!


Chi ha letto i miei deliri su twitter sa quanto io abbia dovuto lottare per poter ricevere "il dono della connessione" a ritmi di mezz'ora sì, e 10 giorni no alla volta; e sa anche che ormai la ragione mi aveva totalmente abbandonato.

Sghignazzare stile maniaco ogni volta in cui riesci a scroccare un minuto di connessione, infatti, non è proprio da persone sane; e nemmeno guardare questo episodio di Pond Life in mezzo ad un giardino (non mio) in piena notte, mentre tutti dormono, con la salsedine che ti mummifica la faccia ed un maestrale che porta via gli alberi, è cosa sana.
Insomma, ci sono stati dei momenti di puro declino intellettivo, e non me ne vergogno nemmeno.

Riuscire a leggere le mail di lavoro (ma più che altro aprire gli allegati) era diventato un incubo, e girare come una rabdomante alla ricerca di una wi-fi funzionante può anche sembrare divertente i primi cinque minuti, dopo però, ti girano le balle ed inizi a produrre energia eolica senza che nessuno ti abbia chiesto di contribuire.
Ti guardi intorno, ti poni domande, cerchi di risponderti, nemmeno fossi ospite di Marzullo, inizi a chiederti come si possa essere diventati schiavi di questi mezzi, in un ambiente in cui le aquile e i falchi fanno a gara per sfruttare il vento e passare a pochi metri dal tuo muso puntato verso l'alto; tu sembri Robinson Crusoe, e nulla intorno a te ricorda Cupertino, eppure hai un bisogno porco di una connessione!

E quel che più faceva rabbia era il fatto che, pur possedendo svariate password (gentilmente estorte concesse da persone amiche) le linee continuavano a saltare a caso, rendendo la sottoscritta più isterica di un armadillo che non vuole diventare un charango.

Non parliamo poi del cellulare: mi è sembrato di vivere all'epoca dei primi esperimenti di Meucci. 

Per il resto, è stato come aver vissuto nella giungla.
E per tre giorni è stato addirittura come vivere nella foresta pluviale, mancavano solo le scimmie urlatrici ed eravamo al completo!

Devo dire la verità, ogni tanto ci vuole, ed era anche mia intenzione stare un po' lontana dalla "tecnologia", ma se sei tu a decidere "come e quando" è un conto, se lo decidono gli altri (soprattutto quando ne hai bisogno perché devi lavorare) è diverso. Molto diverso.

Insomma, tirando giù una Treccani di parolacce al giorno sono andata avanti, e più o meno sono riuscita a portare a termine almeno una parte di lavoro. Ora ho ancora meno tempo libero di prima, e la mia capacità di intendere e di volere è fortemente compromessa. Avrò comunque modo di raccontarvi cosa succede quando perdi la chiavetta per la connessione e ti illudi di poterne riacquistare una.
Perché è così che è iniziato tutto.

Detto questo, mi scuso con tutti per non essere riuscita a comunicare come avrei voluto, e mi scuso con le persone che avrei voluto incontrare e che non sono riuscita a vedere nemmeno col binocolo.

Patty: devo ancora risponderti, perdono! Mi ero ripromessa di scriverti con calma una volta partita da Parigi, non sapevo che ad attendermi avrei trovato un telegrafo.

Giò: la Normandia poi l'ho dovuta saltare all'ultimo momento perché OVVIAMENTE ci sono stati dei problemi.
Mi spiace, perché a quel punto sarebbe stato bello vederci a Parigi, ma ormai eri già partita e non sapevo come rintracciarti.
Spero tu abbia comunque ricevuto la mia mail.

Edith: ci credi che Cagliari non l'abbiamo proprio vista? E' capitato di tutto! Ci hanno persino tolto il volo Parigi-Cagliari, e con questo credo di averti già fatto capire l'andazzo.
Non sapevo come comunicare con te, così ho provato coi segnali di fumo, ha per caso funzionato?
Però io e te prima o poi ci becchiamo, and this is a fucking promise, dear. 

Vi lascio col trailer di questo film uscito a fine agosto in Inghilterra.
Come potete vedere solo a Londra possono sconfiggere gli zombie, e lo fanno quasi più col potere della parola che della pistola!






18 comments:

  1. Bentornata!!! :D

    Mi hai fatto morire dalle risate, immagino che per te sia stato tutto molto meno divertente, purtroppo la verità è che tutto quello che ci sembra scontato , quando vienme meno ci manda in tilt.
    La facilità con cui si comunica con il resto del mondo non fa diminuire la facilità con cui tutto può essere interrrotto all'improvviso.

    Che fare??...quasi quasi converrebbe iscriversi ad un corso sul come allevare piccioni viaggiatori!! ;)

    bentornata on the air!!

    buon we

    loredana

    ReplyDelete
  2. eccoti finalmente! Mi mancavi!
    sono felice che sia finita la tua reclusione involontaria da assenza web, sembra incredibile come ormai ne siamo dipendenti e come sia ancora difficile a volte collegarsi.
    Certo che se si tratta di lavoro la pazienza salta. Incredibile il trailer finale, umorismo molto inglese! :-D
    un abbraccio
    Francesca
    (p.s. sono tuoi i capelli viola lassù?)

    ReplyDelete
  3. Eccola anche qui!!!E' bello rileggerti in un post,anche se i tuoi tweet non sono da meno!!!A presto!

    ReplyDelete
  4. Così imparo a non frequentare i sn :-( almeno avrei potuto leggerli i tuoi tweet.
    Bentornata e con l'augurio di una luuuunga e serena connessione mi guardo il video, ciao.

    ReplyDelete
  5. Welcome back!!!! The caddozzoni weren't the same without you..
    I lost my phone in Sardinia,while chasing a George Clooney lookalike on the beach,(there's a novel in there somewhere,My phone died at Calamosca),so i lived the life of an hermit,honest!
    Baci e chapatis.

    ReplyDelete
  6. Ah prima ho dimenticato di ringraziarti dell'AVISO... :DDD

    ReplyDelete
  7. Santa subito! :D For living with almost no technology in the jungle of Sardinia :)) (while I suffered here without you, in the suburbian jungle near Paris ^^).

    And damn, I'm pissed off we didn't manage to go to Cagliari, it's like there is something missing... But this will be fixed next year ;)

    Bentornata, cialtrona mia :D

    ReplyDelete
  8. oh come ti capisco! io ci vivo in un posto cosi... an che se devo ammettere, si sta civilizzando! devo assolutamente trovarli questi m&m's pretzel...

    ReplyDelete
  9. @ Loredana: Grazieeee :-) Oh quanta verità nelle tue parole!!!Visto l'andazzo, io direi di prenotarci immediatamente per quel corso, non vorrei che poi non ci fosse posto :-D

    @ Acquolina: grazie, mi siete mancati anche voi!!! :-)
    Il problema è, che ormai (come diceva appunto Loredana) diamo per scontate certe cose e invece... zaaac ti trovi catapultata in una realtà alla quale non sei più abituata.
    Sì i capelli viola sono i miei :-)

    @ Patty: permettimi di toccar virtualmente le palle nei punti 2, 3 e 5 da te elencati :-DDDDDD




    ReplyDelete
  10. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  11. @ Ka: santo twitter, mi sono fatta delle sane ghignate in tutto questo periodo! Giacobbo, i treni e PechinoExpress sono AVISATI :-D

    @ Libera: ma... in che senso non puoi leggere i miei tweet? Io ti vedo fra i miei follower, e vedo anche i tuoi tweet, c'è qualcosa che non funziona e non me ne sono resa conto?...
    Grazie! Spero anche io che la lotta alle connessioni sia finita (almeno per un po', perchè essendo sempre in viaggio per me a volte è routine...)

    ReplyDelete
    Replies
    1. No, semplicemente non so come adoperarlo,diciamo che ci entro poco ma ora mi mettrò d'impegno, ciao.

      Delete
  12. @ Edith: Thank you! I'm dreaming of the caddozzoni...
    Oh fuuuuuck what a summer!!! Did the the phone die at Calamosca cause you made it walk on its own till the tower??? :P
    Hermit kisses!

    @ Ka: AVISARE è importante! :-DDDD

    @ Zeb: well... I have dirty plans, I'll tell you tonight :-P

    @ Serena: se al momento sei a Los Angeles gli M&M's pretzel dovresti beccarli, se no se passi da Londra tieni gli occhi aperti perché li trovi.


    ReplyDelete
  13. Ciao Muscaria, grazie per la visita che ricambio con piacere anch'io!
    Vaty

    ReplyDelete
  14. CIAOOOOO!!!! Grande ritorno in piena forma: mi sono SBELICATA!!! Questa cosa del rabdomadante in cerca di wifi è tanto esilarante quanto vera. Poi ti immagino in piedi su una panchina a scandagliare l'etere come una Muscaria segnatempo.
    Spero che i guai comincino a dare spazio a momenti di grande pace e piacere. Statisticamente dovresti stare apposto per tutta la vita.
    Approposito di zombies:
    http://pariszombie.com/

    ReplyDelete
  15. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  16. @ Vaty: benvenuta! E' davvero un piacere vederti qui ;-)

    @ Auramaga: aaaaaaaaaaaaaaaaaaaah che bello rivederti (anche se preferisco sempre rivederti di persona eh!) :-D
    Oh sì, hai preso in pieno la questione rabdomante!
    Oh cavolo non lo sapevo dello zombie day di Parigi!!!!
    Quello del prossimo anno ce lo facciamo assieme, ci stai?
    Io sono a Londra per cui lo faccio lì (World Zombie Day!!!!)
    Che poi ridotta come sono in questo periodo non ho nemmeno bisogno di vestirmi o truccarmi da zombie :P

    ReplyDelete
  17. Alla grande!! Io non mi butto neanche via dal venire a Londra: gli anglosassoni ereditano da halloween un vero gusto per queste cose. Sono dei professonisti.
    Ma bisogna che ci rivediamo, altrimenti vado in astinenza.

    ReplyDelete