Friday, 9 December 2011

Muffins aux Olives de Kalamata (reloaded) et Foie Gras


Muffins aux Olives de Kalamata, questo recitava la ricetta originale.
Poi, ovviamente, come capita il 90% delle volte si sperimenta altro, e nascono le versioni reloaded.


Rubata lo scorso inverno dalla mamma di Zeb in uno studio medico (nel senso che si è direttamente portata via la pagina della rivista!), e sottratta a mia volta con l'ausilio di sofisticati mezzi di spionaggio culinario (la macchina fotografica), ma pure con la partecipazione speciale di una quasi figura di merd schivata, giusto giusto, in corner.




Lascio quindi immaginare a voi la mia faccia quando, dopo aver fotografato di nascosto la suddetta pagina, la mamma di Zeb a fine cena mi arriva fresca fresca con la ricetta scritta a mano e me la regala!
Aveva già previsto tutto!!! 
I sudori freddi.

Credo che in quel momento sia apparsa vicino alla mia fronte la goccia che solitamente appare nei manga o negli anime giapponesi; nonostante ciò, non ho confessato le mie malefatte.

Certo, avevo intenzione di chiedergliela (ed in effetti mentre mi ingozzavo di queste meraviglie devo anche avergliela chiesta, ma non ero certa si fosse capito!) l'avevo però fotografata "per sicurezza", voglio dire, magari poi non mi sarebbe capitata l'occasione di chiederle di nuovo di questi muffin, l'avrei rivista a breve?
E se per esempio fosse andata via la luce in tutta la Francia?  Un atterraggio alieno in quel di Parigi avrebbe potuto tranquillamente impedirmi di farlo, no? Io sono una che mette sempre le mani avanti. E le cavallette??? Quelle arrivano sempre, quando meno te lo aspetti. Non potevo mica rischiare!
Non dimentichiamoci poi che a Parigi io non passo le giornate a stendere lo smalto di Chanel sulle unghie dei piccioni, io mi faccio il mazzo, lavoro, cammino, faccio shopping, la mente non è sempre fresca, e se mi fossi dimenticata di chiederle la ricetta????

Questo accadeva l'anno scorso, e questo post è da allora che attende pazientemente di essere pubblicato.

Immagino che al momento questi muffin potranno sembrarvi normalissimi muffin salati, niente di più errato: sono una vera e propria droga!
Credetemi, sono davvero speciali e, se ne fate in abbondanza, sappiate che per un paio di giorni  la loro bontà rimarrà assolutamente inalterata. Non so dirvi nulla sul "tre giorni dopo" perché non ci sono mai arrivati.
E' una ricetta perfetta per questo periodo, fra l'altro.

Potete mangiarli coi formaggi, con gli insaccati, ma la morte sua è assolutamente il foie gras!




Inutile dirvi che col tempo la ricetta ha subìto una piccola trasformazione per quanto riguarda le olive utilizzate.
Sappiate quindi che, se non trovate le Kalamata, vanno bene anche le normalissime olive nere, ma se trovate le Taggiasche, buttatevi assolutamente su queste perché io questi muffin li ho provati in tutti i modi e con le Taggiasche (e non lo dico perché CASUALMENTE sono olive liguri) danno veramente il meglio di loro stessi!


Se volete potete anche mischiare le Taggiasche con le normali olive nere.
In questo caso vi consiglio di fare una proporzione di questo tipo: 3/4 di Taggiasche ed il rimanente in olive nere normali.
Vengono buonissimi!!!


Ingredienti:
(Per 12 o 24 muffin)

-          - 200 gr di olive (decidete voi: Kalamata, Taggiasche, o un misto fra Taggiasche e normali). Per quel che riguarda la quantità, devo dire che a volte 200 gr mi sono sembrati troppi e ne ho messo meno.Il mio consiglio è: andate ad occhio, a seconda del tipo di oliva che avrete fra le mani. Ovviamente le olive andranno denocciolate nel caso non lo fossero già.
O
-          - 3 uova
-          - 50 gr di farina di mandorle
-          - 50 gr di zucchero
-          - 10 cl di olio di oliva
-          - 10 cl di vino bianco secco
-          - 200 gr di farina (io uso quella col lievito)

-          - 1 sacchetto di lievito (se decidete di usare 200 gr di farina normale)

 - 1 cucchiaino di sale (io ne metto meno, le olive sono già abbastanza salate per conto loro) 

 - Pepe nero macinato fresco  (la ricetta dice di metterne un bel po'. Anche qui vale lo stesso discorso, andate ad occhio, a seconda dei vostri gusti, e senza esagerare troppo)

Accendete il forno a 180°
La ricetta originale dice di mettere tutti gli ingredienti in un robot da cucina (minipimer o simili) e le elenca in questo ordine: uova, farina di mandorle, zucchero, olio, vino, farina, lievito (nel caso usaste la farina normale), sale e pepe.
Mescolare fino ad ottenere un composto liscio. 
Praticamente l'esatto contrario della classica lavorazione da muffin.
Dopodiché, si aggiungeranno le olive  (potete tagliarle in due, lasciarle intere, o fare metà e metà)

Per quanto riguarda la lavorazione dell'impasto io generalmente procedo col classico metodo "ingredienti secchi tutti assieme, ingredienti liquidi tutti assieme" però devo dire che anche il metodo consigliato dalla ricetta originale, in questo caso, funziona.

Una volta preparato l'impasto, aggiunto le olive, e mescolato, riempite gli stampi raggiungendo 3/4 di livello.
(Vi consiglio come sempre gli stampi in silicone, così non dovrete perdere tempo ad imburrare e infarinare)  Infornate per 20 minuti.
Anche qui, lo sappiamo, i tempi di cottura variano a seconda del forno che si utilizza. La prova stecchino è obbligatoria, come sempre.



Bene, ce l'ho fatta con un anno di ritardo, ma ci sono riuscita!

bɔ.n‿a.pe.ti

34 comments:

  1. Quando recitavi le scuse avevi per caso anche gli occhiali scuri calati sul viso di John Belushi quando supplicava l'ex fidanzata lasciata all'altare?! :P ahahahahahaha

    ReplyDelete
  2. Questi saranno miei, manco a dirlo, e temo soprattutto del marito che vedendo olive non capisce più nulla.
    Ahhhh sappi che hai tutta la mia solidarietà : in amore, guerra e quando si vuole una ricetta TUTTO è permesso!!!

    Strano che non riuscìssi ad entrare nel mio blog, non me l'ha segnalato nessuno. L'importante è che sia tutto risolto.

    ReplyDelete
  3. punto primo: la foto " per sicurezza"..non ci crede nessuno, ammetti che l'avresti pure rubata!
    menzione speciale alla mamma di Zeb che ha strappato la pagina del giornale, ho sempre voluto farlo!
    le olive sono una droga, questi muffin a casa mia non arrivano alla terza ora di vita.
    ps.: ho ancora un pò di olive di Nyons che dici, uso quelle? (quelle taggiasche è OVVIO che siano sempre in dispensa)

    ReplyDelete
  4. Carissima questi muffin avranno un posto d'onore nei pranzi delle feste sono troppo golosi anche da soli! Sostengo anch'io le taggiasche, certo sono parte, ma questo è un altro discorso! Bacioni!

    ReplyDelete
  5. Un anno mi sembra un tempo più che ragionevole per autoassolverti del "piccolo inutile furto" e della grande presunta figuraccia, sì....ma noi che c'entriamo....perchè ci hai fatto aspettare così tanto?!!
    Io ci provo subito, non vorrei far passare un anno pure io!!

    Un bacione ligure, Fabi

    ReplyDelete
  6. Tu l'hai rubata, l'hai resa pubblica e mo' me la rubo io e la faro' esattamente lunedì sera per la prima delle tante cene augurali che mi toccano da adesso al 22! Questi sono una roba che il tuo furto puo' solo che essere perdonato immantinente. Meraviglia...senti, ho del pate' di fegatini di pollo alla Toscana fatto dalla sottoscritta ed un barattolo gigante di olive di Kalamata fatte in casa dalla donnina locale...secondo te me la cavo? Se troppo mitica. Un abbraccione. Pat

    ReplyDelete
  7. Meglio tardi che mai!! Goede avond...e' piu' o meno tutto l'Olandese che so...

    ReplyDelete
  8. OMG you're a thief!! I won't say anything, but in return, you'll have to cook "a few" of those muffins for me :P I'll bring the foie gras and also some fig jam if you want.

    Aaaaah... Corruption has never felt so good and decadent :D

    ReplyDelete
  9. ricetta da copiare immediatamente , troppo gustosa! passa un sereno weekend....

    ReplyDelete
  10. me li sento già struggersi in bocca, con le taggiasche direi e va beh...vada per il foie gras ;-)

    ReplyDelete
  11. La prima volta che ho chiesto a mia suocera quanto dovesse restare in forno una data torta mi ha risposto "La lasci fino a che è cotta!"...

    Comunque anche la tua è notevole: sottrae le riviste al dentista e, certa del successo della ricetta, la prepara scritta in anticipo per i commensali: davvero grande!

    ReplyDelete
  12. Anche io do sempre lo smalto Chanel alle colombe... ma non farò passare un anno... lo giuro! :D

    ReplyDelete
  13. @ Araba: esattamente! In amore, in guerra, e quando si vuole una ricetta, i mezzi illeciti non solo sono permessi ma sono anche quelli che danno più soddisfazione :P
    E poi tu sei un'esperta nell'estorsione di ricette, credi che mi sia dimenticata delle tue avventure con la crema al latte condensato?
    Se tuo marito va pazzo per le olive, questi te li ruberà dalle mani, sei avvisata!

    @ Giò: ebbene sì, lo ammetto, l'avrei rubata pur di averla! E per certe ricette potrei anche farlo a mano armata :-D
    La mamma di Zeb è un mito, è una grande strappatrice di ricette a piede libero!
    Le olive di Nyons sono perfette per questi muffin, oh yeah!

    ReplyDelete
  14. @ Ka': è un piacere saperlo e, l'hai detto, sono golosissimi anche da soli! Mi sa che qui siamo in tanti ad essere di parte con le taggiasche, ma non è mica colpa nostra se sono così buone :-P

    @ Fabiana: mi hai fatto morire con quel "sì... ma noi che c'entriamo?" :-D
    E non posso nemmeno darti torto!!!!
    C'è di buono che quando si preparano non passa sicuramente un anno prima che vengano spazzolati!

    ReplyDelete
  15. @ Patty: mi piacciono questi furti a catena!
    Pate' di fegatini di pollo alla Toscana fatto da te ed un barattolo gigante di olive di Kalamata fatte in casa dalla donnina locale?
    Non solo te la cavi alla grande, ma è possibile anche che io stanotte faccia irruzione a casa tua con la mascherina nera da ladro :P

    @ Roberta: meglio tardi che mai davvero!
    Una cosa che si impara immediatamente in Olanda è che quando saluti qualcuno, l'altra persona 99% ti risponderà con un saluto diverso dal tuo, ci hai fatto caso?
    Così non posso far altro che dirti... goeienavond! :-D

    ReplyDelete
  16. @ Zeb: deal!
    (oh yes corruption is a good thing :P)

    @ Chiara: vedrai, ti piacerà ;-)

    @ poverimabelliebuoni: Eh sì, vada per il foie gras... che sforzo eh? ;-)
    Siamo quasi eroici!

    @ Virò: VIROOOOOOOOOOOOOOOO'!!!! Ma quanto mi sei mancata!!!! :-)))))
    Tua suocera è sarda vero? No, perché io non dimenticherò mai quando a 14 anni avevo avuto la felicissima idea di chiedere a mia zia (sarda) la ricetta di alcuni dolci che volevo provare a fare.
    Lei mi ha detto "Te la scrivo!"
    Ore dopo, quando ho aperto il foglietto per leggere la ricetta c'era scritta una roba tipo: farina, zucchero, uova, strutto, miele.
    Nessuna dose, nessun tempo di cottura nulla di nulla :-DDDD
    Oggi questa cosa la capisco, lì vanno tutti ad occhio (e gran parte delle volte lo faccio anche io) ma allora la cosa mi era parsa alquanto bizzarra!

    @ Stefania: che colombe viziate!!!! :P
    Brava non farlo passare un anno, in un anno sai quante volte puoi prepararli?

    ReplyDelete
  17. Anvedi...la prossima ti cerco quel catalogo di prodotti inverosimili, quello che ha gli occhiali XXX che ti fanno vedere le persone nude, il massaggiatore di piedi, lo stendino da macchina..ecco lí ho visto uno scanner tascabile a forma di penna..te lo regaloooo..

    Questa é roba buona, decisamente roba buona..devo solo trovare il fegato grasso qui al sud ma ce la faró...Bacioni !!

    ReplyDelete
  18. ma dai la classica ricetta dei muffin più la farina di mandorle che ai francesi piace molto, sono le olive che fanno la grande differenza di questa ricetta.. il fois gras è la morte sua sono daccordo da urlo

    Ps: viene pure a incazzarti quanto vuoi sei sempre ben accetta .-))

    ReplyDelete
  19. oh... con le olive... e il foie gras...
    libidine purissima.... grazie per l'idea!!^^

    ReplyDelete
  20. @ Glufry: ma lo scanner a forma di penna sarebbe utilissimoooo!!!!
    Potrei usarlo indossando gli occhiali a raggi X per guardare le persone nude, ma pure la pomata che fa crescere i capelli di 40 cm in una notte!
    Oh sì, è robbbbabbuona.

    @ Günther: sì è una vera porcata travestita da normale muffin!

    PS: Grazie, non mancherò di incazzarmi più spesso :-D

    @ Nora: vaivaivaiiiiiiiiiiii provali e non te ne pentirai!!! (ommammma fa persino rima...)

    ReplyDelete
  21. Mi salvo subito la ricetta...troppo buoni!

    ReplyDelete
  22. @ Mammazan: sìsì buonibuonibuoni!

    ReplyDelete
  23. Miticissima, volevo dirti che li ho fatti e li ho anche postati, per la tua felicità. http://andantecongusto.blogspot.com/2011/12/e-natale-dobbiamo-essere-buoni-dove.html
    Erano veramente magnifici. Da adesso in poi saranno un mio must agli aperitivi! Smackone a te! Pat

    ReplyDelete
  24. Aaaaaaah corro a leggere!!!! :-))))

    ReplyDelete
  25. MITICI! Li ho preparati oggi e mi hanno fatto tutti i complimenti.....
    una tua lettrice silenziosa ma fedele
    Sara

    ReplyDelete
  26. @ Sara: Grazie!!! E' un piacere saperlo :-)

    ReplyDelete
  27. MI hai troppo divertita con il furto di ricette. E proverò i tuoi muffins, magari mi riconcilio con loro (in genere non mi piacciono molto, ma i tuoi sembrano una squisitezza)
    E ora mi guardo il tuo blog
    ciao
    cinzia

    ReplyDelete
  28. @ Francesca: grazie anche da parte dei muffin!!!

    @ Cinzia: provali, questi sono una garanzia! :-)

    ReplyDelete
  29. intanto mi sono stampata la ricetta e li farò per la vigilia... voglio assolutamente continuare il furto a catena!!
    grazie e a presto :)))

    ReplyDelete
  30. @ cristina b: evvaiiiii mi piacciono questi furti a catena!
    Grazie a te, e a prestissimo :-)))

    ReplyDelete
  31. Sto morendo dal ridere, giuro! :-D
    Tra strappi furtivi di pagine di riviste dal parrucchiere, microfilm (confessa che hai usato una macchina fotografica nascosta nella spilla che portavi al bavero!) e smalto - rigorosamente Chanel - steso sulle unghie dei piccioni parigini, mi sto sganasciando.
    I muffin hanno un'aria strepitosa e "guarda caso" ho in dispensa tre arbanelle di olive taggiasche: non mi resta che mettermi all'opera! (E c'ho pure il foie gras in freezer, in attesa di venire trasformato in pâté! ^_^).

    Un bacione fortissimo e buon Natale a te, Zeb & famiglie.

    ReplyDelete
  32. @ Mapi: ormai mi conosci troooooppo bene, è vero lo ammetto, adotto tecniche da spionaggio di primissimo livello! :P
    Questi muffin sono gli Chanel dei muffin salati, e tutti quegli ingredienti che "casualmente" hai in dispensa ed in freezer te lo dimostreranno!
    Un bacione grandissimo ed un Buon Natale anche a te da tutti noi!!!!

    PS: Mapi soffro già di astinenza, ritornaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

    ReplyDelete