Saturday, 13 March 2010

Drunk-Inside Apples


Una cosa semplicissima, veloce da fare, poco calorica, e decisamente goduriosa (adatta appunto nei momenti di dieta, di deadline, o di fancazzismo)


* Non ho ancora capito come postare le foto in una dimensione diversa da quelle che trovo nelle opzioni - cliccate sulla foto per vederla meglio


Ingredienti:

- Mele (io ne faccio quattro alla volta)
- Uvetta q.b.
- Prugne secche (col nocciolo)
- Mirto (liquore) o vino bianco, o whisky, o rhum

Mettete l'uvetta a bagno nel liquore (o vino, etc)

Aprite le prugne ed eliminate il nocciolo (di solito uso una prugna per ogni mela, ma ovviamente a seconda delle dimensioni della mela e delle prugne se ne può aggiungere anche una in più)
Consiglio quelle col nocciolo perché sono meno secche internamente, e in questo caso rilasciano più sapore.

Lavate le mele, e sbucciatele con l'attrezzo per pelare le patate.
Eliminate il torsolo con l'apposito attrezzo. Se non lo avete dovrete arrangiarvi col coltello...



Mettete in una teglia un dito d'acqua e disponetevi le mele sopra.
Bagnatevi le dita col liquore in cui sta riposando l'uvetta ed inumidite l'interno di ogni mela.
Prendete l'uvetta che avevate lasciato a bagno nel liquore e mettetene un po' nelle cavità delle mele (non c'è nemmeno bisogno che la strizziate)  aggiungete una prugna per mela, possibilmente facendo sì che l'interno della prugna tocchi la parete della mela (insomma, rivoltate la prugna come un calzino) aggiungete altra uvetta fino a riempire totalmente la cavità.

Mettete in forno (270°) per un'ora o poco più. Controllate con una forchetta che la mela sia ben cotta.
Vedrete che si formerà anche una sorta di caramello, e non avete usato nemmeno un grammo di  zucchero :-)

(La sorta di caramello la otterrete anche cuocendole semplicemente senza niente dentro)

Non spaventatevi se quando le tirate fuori dal forno si sgonfiano un po', è normale.




[L'effetto "fumo" della foto, è stato gentilmente offerto dalla mela appena uscita dal forno]

Potete mangiarla così, o con a fianco un po' di gelato alla vaniglia, o una crema di ricotta, o circondarla (o guarnirla) con della panna montata.
Ma anche una salsa alla vaniglia (calda o fredda, come preferite) ci sta davvero bene!


A mio parere sono più buone calde, per cui se ne fate più di una vi consiglio di riscaldarla quando ne vorrete mangiare un'altra :P


6 comments:

  1. mammamia, sembrano buonissime!! Grazie per la ricetta.

    ReplyDelete
  2. Thanks for reminding me I have to actually try this! (instead of just looking at the photos and thinking how yummy it must be).
    I love apple and cannelle, but this will be a welcome alternative :D

    ReplyDelete
  3. @ Auramaga: almeno con questa andiamo sul sicuro, a Parigi le mele ci sono! Mica come la storia dei cachi alieni :-D

    @ Zeb: I love apple and cannelle as well, and I have in mind something different that I'd like to experiment one day...
    (and yes it is about time you taste these apples :P)

    ReplyDelete
  4. Dessert a basso contenuto calorico ma ad alto tasso di goduria? Sempre bene accetti! Bella ricetta, grazie
    Quanto alla dimensione delle foto, se vuoi cambiarle vai in HTML e cambia i valori del codice relativi alla foto (ti conviene scegliere un valore per la larghezza e settare come "auto" l'altezza, o viceversa).
    A presto!

    Sabrine

    ReplyDelete
  5. Grazie!!!!! Grazie mille! Davvero non sapevo come fare, credevo di averle provate tutte, ma evidentemente non era così ^^
    Ci proverò sperando di non fare casini :-D

    ReplyDelete
  6. Yes! sulle mele non ho niente da ridire :)

    ReplyDelete